Text Size
Domenica, Agosto 20, 2017
News Astronomia L'oceano nascosto sotto la crosta di Encelado, il fulmine stellare e la Nasa cerca progetti per costruire una nave spaziale

Lo studio sui crateri di Vesta, la strana pulsar e le conclusioni Nasa sulle polveri stellari

Due scontri tremendi, che avrebbero ridotto in pezzi qualsiasi altro asteroide. Ma non Vesta, uno tra i corpi rocciosi più grandi presenti nella fascia principale degli asteroidi. Dallo scorso ann...

Alma, il telescopio più grande mai costruito dall'uomo

E' frutto di un'ampia collaborazione internazionale a cui ha partecipato direttamente l'Italia sia per la parte scientifica sia per quella industriale Il più complesso osservatorio...

L'Ufo ripreso in pieno giorno da una troupe televisiva russa

Come ormai accade sempre più spesso, un altro Ufo è stato filmato ma, questa volta a riprenderlo era una troupe televisiva russa che ha ripreso il misterioso oggetto in Russia il quale non emetteva,...

Fotografato un altro petroglifo sui resti di un'antica colonna su Marte

Un altra testimonianza che ci mostra che un antica civiltà abitava Marte ci viene questa volta da un'immagine del rover Curiosity della Nasa che in una foto ufficiale (consultabile qui) in quella ch...

Atlantide

Una delle più affascinanti storie che ci vengono dal lontano passato è senza dubbio quella di Atlantide, un continente inabissato nel mare del quale non ci rimane altro che la descrizione di Platone n...

I poteri della mente: la Telecinesi

La Telecinesi fa parte della numerosa serie di manifestazioni classificate nella parapsicologia, ma si manifesta anche in altri ambiti che non sono sempre naturali:Telecinesi, ovvero muovere la materi...

  • Lo studio sui crateri di Vesta, la strana pulsar e le conclusioni Nasa sulle polveri stellari


    Publish In: News Astronomia
  • Alma, il telescopio più grande mai costruito dall'uomo


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'Ufo ripreso in pieno giorno da una troupe televisiva russa


    Publish In: Le Prove
  • Fotografato un altro petroglifo sui resti di un'antica colonna su Marte


    Publish In: Le Prove
  • Atlantide


    Publish In: Continente Perduto Mu
  • I poteri della mente: la Telecinesi


    Publish In: Uomini e Misteri

L'oceano nascosto sotto la crosta di Encelado, il fulmine stellare e la Nasa cerca progetti per costruire una nave spaziale

C'è un mare salato sotto la crosta ghiacciata di Encelado, piccola luna di Saturno. La nuova, decisa conferma giunge dalla sonda Cassini, dopo essere passata attraverso gli enormi spruzzi di vapor acqueo che vengono fuori da fratture sulla superficie ghiacciata del satellite. Sino ad ora c'era il dubbio che questi getti di vapore fossero solo la conseguenza dell'evaporazione del ghiaccio.


L'analisi degli spruzzi ha però evidenziato un'alta abbondanza di sodio e potassio, a conferma che all'origine deve esserci acqua salata, che si trova al di sotto dello strato ghiacciato che avvolge il satellite. E che quest'acqua non può che trovarsi allo stato liquido e in grande quantità.
Proprio come Europa, una delle lune principali di Giove, Encelado sembra quindi possedere un oceano nascosto. Il satellite di Saturno si candida così a nuovo obiettivo dove andare a cercare eventuali forme di vita elementari. Anche se ci vorranno molti anni prima di poter spedire una sonda in grado di andare laggiù e di scavare nei ghiacci, o infilarsi in una fessura per raggiungere quel grande oceano sepolto sotto il ghiaccio.

ALTRO CHE I NOSTRI FULMINI
Qual è la scarica elettrica più potente finora conosciuta? Quella emessa dal centro di una galassia distante due miliardi di anni luce. Le osservazioni hanno mostrato che dalla galassia parte un lungo getto di materia, elettrizzata da un intenso campo magnetico prodotto dal buco nero gigante al centro della galassia. La scarica elettrica che scorre all'interno del getto di materia raggiunge intensità migliaia di miliardi di volte rispetto a quella di un comune fulmine.


CERCASI ASTRONAVE
Cercasi un'idea per costruire la prima nave spaziale capace di viaggiare tra le stelle. Ma anche eventuali obiezioni al progetto. Il curioso annuncio viene dall'Agenzia di Difesa americana Già lo scorso gennaio si era tenuta un'iniziativa simile: in quell'occasione tra le proposte più interessanti, spiccò l'idea di spedire nello spazio frammenti di DNA umano da riassemblare insieme una volta giunti su un pianeta abitabile. Questa volta c'è tempo fino all'8 luglio per presentare il proprio progetto o il proprio dissenso. I selezionati potranno esporre il tutto al prossimo simposio che si terrà in Florida a settembre. Informazioni sul sito: www.100yss.org



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit