Text Size
Mercoledì, Settembre 26, 2018
News Astronomia L'oceano nascosto sotto la crosta di Encelado, il fulmine stellare e la Nasa cerca progetti per costruire una nave spaziale

L'oggetto di dimensioni planetarie in modalità invisibile fotografato da SOHO

L'attenzione degli Ufo verso la nostra stella sembra non volersi fermare, infatti la sonda spaziale SOHO che monitora costantemente il nostro Sole ha ripreso per ben 2 volte un oggetto di forma sfer...

Billy Meier, il contattista dei Pleiadiani

Eduard Albert Meier, più semplicemente chiamato Billy Meier, ha avuto ripetuti contatti, sia fisici che telepatici con esseri umani provenienti dal ...

Le foto scattate da google earth che mostrano una base aliena in Antartide ed un Ufo sotterrato nei ghiacci

Nelle foto scattate dal satellite dal colosso mondiale Google, le sorprese non cessano. In un foto satellitare di google earth sull'antartide si vedono delle specie di boccaporti di entrata e di usc...

La leggenda del guaritore di Arbatax

Lo terrorizzano molto più di quanto lui terrorizzi loro, ma come sentono il suo nome i medici locali sbiancano, sbandano, dicono di non conoscerlo, manco fosse Frankenstein o Craig Venter, manco ave...

Il mistero della colonna di Ashoca

La cosiddetta Colonna di Ferro (o colonna di Ashoka), situata a Delhi (in India), è una colonna in ferro423ruggine nonostante sia rimasta esposta per 1600 anni al clima monsonico. alta 7 metri e 21 ...

Paradigma Olografico

Le teorie di Aspect, Bohm, Pribram sulla nuova fisica scuotono i principi della scienza tradizionale:  dalle particelle subatomiche alle galassie giganti, tutto è parte infinitesimale e totalità di "T...

  • L'oggetto di dimensioni planetarie in modalità invisibile fotografato da SOHO


    Publish In: Le Prove
  • Billy Meier, il contattista dei Pleiadiani


    Publish In: Le Prove
  • Le foto scattate da google earth che mostrano una base aliena in Antartide ed un Ufo sotterrato nei ghiacci


    Publish In: Le Prove
  • La leggenda del guaritore di Arbatax


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il mistero della colonna di Ashoca


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Paradigma Olografico


    Publish In: Tecnologia Spaziale

L'oceano nascosto sotto la crosta di Encelado, il fulmine stellare e la Nasa cerca progetti per costruire una nave spaziale

C'è un mare salato sotto la crosta ghiacciata di Encelado, piccola luna di Saturno. La nuova, decisa conferma giunge dalla sonda Cassini, dopo essere passata attraverso gli enormi spruzzi di vapor acqueo che vengono fuori da fratture sulla superficie ghiacciata del satellite. Sino ad ora c'era il dubbio che questi getti di vapore fossero solo la conseguenza dell'evaporazione del ghiaccio.


L'analisi degli spruzzi ha però evidenziato un'alta abbondanza di sodio e potassio, a conferma che all'origine deve esserci acqua salata, che si trova al di sotto dello strato ghiacciato che avvolge il satellite. E che quest'acqua non può che trovarsi allo stato liquido e in grande quantità.
Proprio come Europa, una delle lune principali di Giove, Encelado sembra quindi possedere un oceano nascosto. Il satellite di Saturno si candida così a nuovo obiettivo dove andare a cercare eventuali forme di vita elementari. Anche se ci vorranno molti anni prima di poter spedire una sonda in grado di andare laggiù e di scavare nei ghiacci, o infilarsi in una fessura per raggiungere quel grande oceano sepolto sotto il ghiaccio.

ALTRO CHE I NOSTRI FULMINI
Qual è la scarica elettrica più potente finora conosciuta? Quella emessa dal centro di una galassia distante due miliardi di anni luce. Le osservazioni hanno mostrato che dalla galassia parte un lungo getto di materia, elettrizzata da un intenso campo magnetico prodotto dal buco nero gigante al centro della galassia. La scarica elettrica che scorre all'interno del getto di materia raggiunge intensità migliaia di miliardi di volte rispetto a quella di un comune fulmine.


CERCASI ASTRONAVE
Cercasi un'idea per costruire la prima nave spaziale capace di viaggiare tra le stelle. Ma anche eventuali obiezioni al progetto. Il curioso annuncio viene dall'Agenzia di Difesa americana Già lo scorso gennaio si era tenuta un'iniziativa simile: in quell'occasione tra le proposte più interessanti, spiccò l'idea di spedire nello spazio frammenti di DNA umano da riassemblare insieme una volta giunti su un pianeta abitabile. Questa volta c'è tempo fino all'8 luglio per presentare il proprio progetto o il proprio dissenso. I selezionati potranno esporre il tutto al prossimo simposio che si terrà in Florida a settembre. Informazioni sul sito: www.100yss.org



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit