Text Size
Martedì, Ottobre 27, 2020
News Astronomia Il telescopio Herschel e i filamenti delle nubi di gas,il buio oltre le stelle e nuovi ritardi per il lancio del James Webb

La mummia di un alieno di 2000 anni fa del tipo "grigio" ritrovata in Egitto

Il  corpo di un alieno mummificato è stato trovato sepolto perfettamente conservato con cura  in un'antica piramide. Una creatura misteriosa tra i 150 ei 160 centimetri è stata trovata da un arche...

Mauro Biglino spiega la Bibbia, Ufo e Alieni

L'Ufologia è costantemente impegnata nella complessa attività di verificare, ogni giorno, l'attendibilità del materiale relativo ad avvistamenti di presunti UFO che giunge da ogni parte del globo...

Un milione di volte più veloci e più sicure, le memorie flash in 3D che sostituiranno gli Hard disk

E' LA memoria flash con la più alta densità mai sviluppata. Ed è stata progettata nel nostro Paese da ingegneri italiani. Stiamo parlando dell'ultimo prodotto nato dalla collaborazione tra Intel,...

Il crowfunding di CubeSat for Disclosure per filmare gli alieni direttamente dallo spazio senza le censure governative

Gli UFO ci spiano?  E allora noi spiamo loro… Come? Con un occhio elettronico in orbita attorno alla Terra, pronto a registrare la presenza di qualsiasi oggetto sconosciuto o anomalo. Ecco l’idea ...

L'Ufo e l'alieno fotografati su Marte dalla sonda Curiosity

Che cosa cerca di nascondere ancora la Nasa? Nel video seguente vengono mostrate due immagini scattate dallo stesso Mars Rover Curiosity dove in una viene fotografato un ufo classico a disco ed in u...

Zeta Reticuli

Zeta Reticuli  è un sistema stellare binario localizzato a circa 39 anni luce dalla Terra. Si trova nella costellazione circumpolare antartica del Reticolo, ed è visibile ad occhio nudo nell'emisfero ...

  • La mummia di un alieno di 2000 anni fa del tipo "grigio" ritrovata in Egitto


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Mauro Biglino spiega la Bibbia, Ufo e Alieni


    Publish In: Le Prove
  • Un milione di volte più veloci e più sicure, le memorie flash in 3D che sostituiranno gli Hard disk


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il crowfunding di CubeSat for Disclosure per filmare gli alieni direttamente dallo spazio senza le censure governative


    Publish In: La Nostra Storia
  • L'Ufo e l'alieno fotografati su Marte dalla sonda Curiosity


    Publish In: Le Prove
  • Zeta Reticuli


    Publish In: Le Prove

Il telescopio Herschel e i filamenti delle nubi di gas,il buio oltre le stelle e nuovi ritardi per il lancio del James Webb

All’interno delle nubi di gas che occupano le vaste regioni di spazio fra stella e stella, si formano talvolta dei lunghi filamenti. È a queste scie gassose che il telescopio Herschel, dell’Agenzia Spaziale Europea, ha dedicato particolare attenzione riuscendo, per la prima volta, a prenderne le misure. Si è scoperto così che, indipendentemente da densità e lunghezza (indicativamente di alcune decine di anni luce), lo spessore di questi filamenti è sempre approssimativamente lo stesso, pari a circa 20’000 volte la distanza Terra-Sole.


Non può trattarsi di una coincidenza e gli astrofisici hanno cercato di capire quale meccanismo fisico potesse aver dato origine a questa inaspettata uniformità. Con l’aiuto di simulazioni al computer si è giunti a stabilire che a “pettinare”, per così dire, il gas siano delle onde d’urto a bassa velocità, dovute all’energia turbolenta che viene iniettata nello spazio interstellare in seguito all’esplosione delle stelle.

Queste onde si propagano quindi attraverso il gas, modellandolo in filamenti. Non si tratta di una prova diretta, ma di un forte indizio sul legame fra la turbolenza e i filamenti di gas. Un altro legame importante è quello fra i nodi, che talvolta si creano fra più filamenti, e la formazione stellare. I filamenti gassosi, quindi, si dipanerebbero fra l’esplosione di stelle e la nascita di nuove.


OLTRE L'OSCURO
"Il buio oltre le stelle", edizioni Codice, è il nuovo libro di Amedeo Balbi, cosmologo e ricercatore all’Università di Roma Tor Vergata e associato all'Istituto Nazionale di Astrofisica. Il libro racconta l'Universo che si vede e quello che non si vede, dalle onde elettromagnetiche non visibili all'occhio umano, sino alle ipotesi pù recenti sulla possibile natura della materia oscura e dell'energia oscura. Tante le risposte e tante le domande ancora aperte. Amedeo Balbi ci spiega a quale di queste domande vorrebbe trovare una risposta:

"Come cosmologo la risposta che vorrei ottenere in questo momento è capire che cos'è l'energia oscura, se è vero che c'è e che cosa è. Questo è il problema più grosso aperto in cosmologia, anzi direi che ha implicazioni per la fisica teorica in generale. Rappresenta il segno di una crisi complessiva della fisica e per riflesso anche della cosmologia e della nostra comprensione dell'Universo".


UN ALTRO RITARDO?
Si allontana la data di lancio del James Webb, successore del telescopio spaziale Hubble. Il James Webb Telescope dovrebbe andare in orbita nel 2014 ma secondo nuove indiscrezioni ci sono forti problemi di finanziamento. Il lancio potrebbe quindi slittare al 2018.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit