Text Size
Martedì, Ottobre 17, 2017
News Astronomia Gli ultimi successi della Spacex, i problemi tecnici spaziali dell'India, la sonda Stardust torna operativa e news dell'astronauta Nespoli

La possessione che scioccò l'Inghilterra: il caso del poltergeist di Enfield

I fatti si svolsero in casa di Peggy Hodgson, una donna divorziata che viveva con i suoi 4 figli (Margaret, Janet, Pete e Jimmy) in una casa popolare al 284 di Green Street. In particolare, i feno...

Alma, il telescopio più grande mai costruito dall'uomo

E' frutto di un'ampia collaborazione internazionale a cui ha partecipato direttamente l'Italia sia per la parte scientifica sia per quella industriale Il più complesso osservatorio...

Circa 2000 delfini avvistati in branco nel Sud della California

Un branco enorme di delfini è stato ripreso nei giorni scorsi da spettatori stupiti da una barca chiamata Dana Pride adibita al monitoraggio di squali e delfini nel Sud della California che è stata ...

Lo strano caso delle pietre che bruciano a San Diego in USA

Una donna ustionata da due sassi raccolti in riva all’oceano, a San Diego: un fenomeno eccezionale, che nonostante le analisi di laboratorio per molti versi resta ancora un mistero da chiarire e s...

Il mistero dei sogni ricorrenti

Sappiamo oggi che il sogno è una funzione vitale. Di recente sono stati fatti esperimenti che dimostrano come l'impedire a un individuo di godere di quella fase del sonno detta "sonno paradosso" (ch...

La materia "stealth" oscura, il gigantesco buco nero della galassia SAGE0536AGN e l'evoluzione della Nebulosa del Velo

Stealth come furtiva. Stealth come imprendibile. Stealth come quei minacciosi aerei da guerra dal profilo sagomato così da essere invisibili ai radar. Da quanto emerge dai calcoli dei fisici dell’...

  • La possessione che scioccò l'Inghilterra: il caso del poltergeist di Enfield


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Alma, il telescopio più grande mai costruito dall'uomo


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Circa 2000 delfini avvistati in branco nel Sud della California


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Lo strano caso delle pietre che bruciano a San Diego in USA


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il mistero dei sogni ricorrenti


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La materia "stealth" oscura, il gigantesco buco nero della galassia SAGE0536AGN e l'evoluzione della Nebulosa del Velo


    Publish In: News Astronomia

Gli ultimi successi della Spacex, i problemi tecnici spaziali dell'India, la sonda Stardust torna operativa e news dell'astronauta Nespoli

SPACEX FA SUL SERIO
Importante risultato per la compagnia spaziale privata SpaceX: lo scorso 8 dicembre è riuscita a mandare in orbita una delle sue capsule Dragon e a farla poi ridiscendere con un paracadute. I giorni successivi sono serviti per verificare l'assenza di danni. Ora la SpaceX può annunciare che il test ha avuto pieno successo. Un risultato che assume ancora più rilevanza se pensiamo che proprio le capsule Dragon, grazie a un contratto firmato con la Nasa, saranno presto utilizzate per trasportare equipaggiamento e forse astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale. La Nasa del resto, dopo l'abbandono forzato degli shuttle, sta investendo sulle compagnie spaziali private. Oltre alla SpaceX, in pole position c'è anche la Virgin Galactic: la sua navetta SpaceShip 2 deve ancora superare test importanti, ma se tutto andrà bene già nel 2011 potrebbe essere utilizzata per portare turisti paganti a quote suborbitali.


INDIA NEI GUAI
Per il programma spaziale indiano si prospetta un 2011 alquanto delicato. Pochi giorni fa è fallita la partenza di un satellite per le telecomunicazioni, a causa dell'esplosione in volo del razzo di lancio. Stesso problema che sempre quest'anno ha causato l'esplosione di un altro satellite. Per l'India si tratta di un fattore critico: proprio come la Cina, punta a far sbarcare i suoi astronauti sulla Luna entro il 2020. I due fallimenti mettono ora in dubbio l'affidabilità dei razzi di lancio e rischiano di far slittare i tempi previsti.

STARDUST FORSE CI RIPROVA
Per la sonda Stardust potrebbe esserci un San Valentino indimenticabile. La sonda ha ormai da tempo terminato la sua missione: nel 2004 avvicinò la cometa Wild 2 raccogliendo piccole particelle della sua chioma di gas e polveri. Due anni dopo, tornata dalle nostre parti, rilasciò una capsula con il prezioso carico. Da allora non ha smesso di orbitare attorno al Sole e ora potrebbe essere il momento di una nuova missione. Secondo i tecnici, la Stardust ha ancora abbastanza carburante da poter effettuare un altro incontro: questa volta con la cometa Tempel 1. Non è una cometa qualunque: 5 anni fa venne avvicinata dalla sonda Deep Impact che le sparò un grosso proiettile per mettere a nudo i suoi strati più interni. Sarà molto interessante vedere come è cambiato l'aspetto della cometa dopo 5 anni. Se la missione verrà confermata, la Stardust avvicinerà la Tempel 1 il 14 febbraio, regalandoci e regalandosi un San Valentino speciale.


UN ASTRONAUTA SU TWITTER

E' iniziato il lavoro di Paolo Nespoli a bordo della Stazione Spaziale. L' astronauta italiano in sei mesi di permanenza dovrà eseguire numerosi esperimenti: dalle reazioni del suo fisico alla vita prolungata in condizioni di bassa gravità, alla coltivazione di piante la cui crescita sarà paragonata giorno per giorno a quella di piante simili coltivate in scuole eistituiti. Nespoli è in continuo contatto con fan, appassionati e giornalistiattraverso Twitter: oltre agli auguri di buone feste ha rilanciato la necessità soprattutto da parte dei più giovani di prestare attenzione a tecnologiae ricerca scientifica, molto spesso lasciate da parte.

Video


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit