Text Size
Domenica, Maggio 31, 2020
News Astronomia Progetti futuri della Nasa, la doppia faccia di Giapeto e nuove scoperte sull'atmosfera

Il mistero della scialuppa abbandonata sull’Isola di Bouvet nel circolo polare artico

Se c’è un luogo che può definirsi ‘in mezzo al nulla’, questo è certamente l’isola di Bouvet, un pezzo di terra vulcanico di 50 km² situata nell’oceno Atlantico, a sudovest del Capo di Buona Speranz...

La misura del tempo più preciso a livello galattico,le ombre su Giove di Io, Callisto e Europa e la posizione dei pianeti abitabili che Kepler non riesce a vedere

Dopo un lungo dibattito, gli scienziati hanno preso una decisione in merito alla misura del tempo di dimezzamento dell’isotopo radioattivo del ferro 60Fe. Con questo parametro, il cui valore è ora ...

Le misteriose piramidi scoperte in Antartide

                          Può essere possibile che in Antartide vi fosse abbastanza caldo nel recente passato per aver ospitato una civiltà antica? Ancora più sconcertante è la question...

Gustavo Adolfo Rol,l'uomo che ha vissuto tra due mondi

Gustavo Adolfo Rol (Torino, 20 giugno 1903 – Torino, 22 settembre 1994) , laureato in giurisprudenza, è stato un dirigente bancario (Banca Commerciale Italiana), poi antiquario, pittore e sensitivo it...

Il pesce che vive più in profondità e l'incredibilite scoperta dell'età della visione a colori

LONDRA - Un pesce spettrale mai visto prima, con la coda e le pinne trasparenti che fluttuano nell'acqua come entità soprannaturali. L'hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Aberdeen, ne...

Gli smartphone del futuro, ecco come saranno

"IL MERCATO degli smartphone è ormai maturo". Il mantra si ripete in ogni angolo del mondo, ed è una verità indiscutibile che già era evidente da qualche tempo. Gli smartphone che arriveranno nei ...

  • Il mistero della scialuppa abbandonata sull’Isola di Bouvet nel circolo polare artico


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La misura del tempo più preciso a livello galattico,le ombre su Giove di Io, Callisto e Europa e la posizione dei pianeti abitabili che Kepler non riesce a vedere


    Publish In: News Astronomia
  • Le misteriose piramidi scoperte in Antartide


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Gustavo Adolfo Rol,l'uomo che ha vissuto tra due mondi


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Il pesce che vive più in profondità e l'incredibilite scoperta dell'età della visione a colori


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Gli smartphone del futuro, ecco come saranno


    Publish In: Scienza e Futuro

Progetti futuri della Nasa, la doppia faccia di Giapeto e nuove scoperte sull'atmosfera


Telescopi orbitanti di ultima generazione, navette che sostituiranno gli shuttle, missioni sulla Luna e su Marte. Questo è il futuro spaziale americano. Ma i soldi ci sono? No, secondo una relazione della NASA presentata alla Casa Bianca, dove si richiedono almeno 3 miliardi di dollari in più all’anno. E’ una cifra notevole, che va a scontrarsi contro i tagli ai fondi che, secondo voci insistenti, l’amministrazione Obama intende effettuare molto presto.

Potrebbero così essere a rischio le missioni più costose e complicate, a partire dall’invio di astronauti sulla Luna e su Marte. Per gli economisti, Obama in questo momento intende contenere le spese, ma non vuole neanche passare alla storia come il Presidente che ha lasciato a sé stesso il programma spaziale americano.

Al momento la soluzione più ragionevole è un compromesso: i finanziamenti verranno incrementati, ma non saranno i 3 miliardi di dollari richiesti. La NASA potrebbe allora continuare tutti i suoi programmi, compresa la colonizzazione dello spazio vicino. A patto che chieda la collaborazione di altre agenzie spaziali, come quella Russa e Europea. Ancora poche settimane e sapremo chi l’avrà spuntata.

LA DOPPIA FACCIA DI GIAPETO
Due gruppi di ricercatori avrebbero finalmente risolto il caso dello strano aspetto di una delle lune del pianeta Saturno. Si tratta di Giapeto che si distingue per essere mezza chiara e mezza scura, ricordando il simbolo bianco e nero del Tao. Come la nostra Luna fa con la Terra, anche Giapeto ruota attorno a Saturno rivolgendogli sempre la stessa faccia. Questo significa anche che nel percorrere la propria orbita, una parte di Giapeto, la metà scura, guarda sempre avanti, mentre l’altra è sempre rivolta in direzione contraria a quella di marcia. I ricercatori hanno concluso che possiamo pensare a Giapeto come a una macchina che corre lungo un circuito sporcandosi il parabrezza con degli sciami di insetti che le volano addosso, dalla direzione opposta. Ma se Giapeto è la macchina, e il parabrezza è la sua parte più scura, chi sono gli insetti? A sporcare Giapeto è la polvere di cui è composto il più grande ed esteso degli anelli di Saturno, scoperto solo di recente. Anche tutta questa polvere ruota intorno a Saturno, ma in direzione opposta a Giapeto andandolo a colpire e sporcandolo. Ecco così che un grande anello è responsabile di una doppia faccia.


DA DOVE ARRIVA L’ATMOSFERA?
Altro che atmosfera fatta in casa, prodotta dalla Terra stessa. Secondo Greg Holland, dell’Università di Manchester, l’origine del guscio di gas che avvolge il nostro pianeta sarebbe legata alle comete e il contributo dei vulcani passerebbe in secondo piano. Questi ultimi, secondo alcune teorie, avrebbero soffiato all’esterno gas presenti negli strati sottostanti, nel mantello terrestre: in questo avrebbero alimentato l’atmosfera. Tuttavia, Holland e colleghi hanno raccolto dati che mostrano che qualcosa non quadra dal punto di vista della composizione chimica. Le discrepanze si notano studiando le varianti, cioè gli isotopi, degli atomi di certi elementi presenti sia nell’atmosfera che nel mantello. Tirando in ballo le comete, invece, i conti dal punto di vista della composizione chimica, tornerebbero soprattutto considerando valida l’ipotesi di un passato bombardamento cometario sul nostro pianeta.



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit