Text Size
Lunedì, Giugno 26, 2017
News Astronomia Il suono della Luna, il nuovo shuttle del Giappone e la galassia a forma di dragone

Il cilindro di O'Neill: il progetto per una colonia umana nello spazio

Di progetti per costruire una colonia nello spazio ce ne sono diversi ma uno dei più interessanti e attuabili in un vicino futuro è senza dubbio il progetto di O'Neill. O'Neill era uno scienziat...

L'enigma irrisolto del popolo più avanzato del X sec AC: il popolo Nok

Nok è il nome di un piccolo villaggio al centro della Nigeria, dove nel 1928 un gruppo di minatori portò alla luce una serie di reperti in terracotta, testimonianza di un’antica civiltà perduta. ...

La nanotecnologia di 300.000 anni fa

Oggetti inusuali, per lo più a forma di spirale, trovati negli anni 1991-1993 sul piccolo fiume Narada, sul versante est dei monti Urali (Russia). Le loro dimensioni variano da un massimo di 3 cm (1...

Io, Papa Francesco, salvato da un angelo custode

Invisibili, luminosi, potenti. Gli angeli custodi non vanno in vacanza, non fanno sciopero, non si allontanano. In ogni momento della giornata, in ogni luogo, non importa dove, se al lavoro, per s...

Tutti sulla Luna, discordie con la Nasa e i pianeti che sembrano ingrassare

“Stiamo per tornare tutti sulla Luna”. Con queste parole la NASA ha commentato il lancio del razzo Atlas 5 con a bordo due sonde che potrebbero decidere il futuro della colonizzazione spaziale. La pri...

Le nove esperienze comuni sperimentate da chi è tornato dalla morte (NDE)

Le esperienze ai confini della morte rappresentano un fenomeno molto diffuso tra i pazienti vittime di gravi malattie o incidenti mortali, mostrando condizione di coma, arresto cardiocircolatorio ...

  • Il cilindro di O'Neill: il progetto per una colonia umana nello spazio


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • L'enigma irrisolto del popolo più avanzato del X sec AC: il popolo Nok


    Publish In: Civiltà Misteriose
  • La nanotecnologia di 300.000 anni fa


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Io, Papa Francesco, salvato da un angelo custode


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Tutti sulla Luna, discordie con la Nasa e i pianeti che sembrano ingrassare


    Publish In: News Astronomia
  • Le nove esperienze comuni sperimentate da chi è tornato dalla morte (NDE)


    Publish In: Uomini e Misteri

Il suono della Luna, il nuovo shuttle del Giappone e la galassia a forma di dragone

Un rumore sordo, basso, praticamente impercettibile. E’ il suono che si diffonde all’interno della Luna ogni volta che viene colpita da una pioggia di piccole meteoriti. Ma è un suono così debole da non essere percepito neppure dai sismografi, come ha stabilito un gruppo di ricercatori di Parigi.

La conclusione si basa su una serie di valutazioni. Il numero di meteoriti che possono colpire il nostro satellite, il tempo impiegato dalle vibrazioni prodotte dagli impatti a viaggiare al suo interno, quanto le vibrazioni si indeboliscono durante il tragitto. Il risultato dimostra che una pioggia di piccole meteoriti, al massimo sino a un chilogrammo di massa ciascuna, produce un suono che si propaga dentro la Luna, ma la sua intensità è impercettibile.

Poter trascurare questo suono semplifica il lavoro dei sismografi lunari. Il loro compito è misurare le onde sismiche prodotte dai movimenti della superficie, per ottenere in base al loro comportamento informazioni sulla struttura e la composizione dell’interno del satellite. Un lavoro delicato che richiede l’assenza di qualsiasi altro disturbo. Purtroppo il risultato ottenuto dai francesi è utile solo sulla Luna: qui sulla Terra, la pioggia di piccole meteoriti produrrebbe un suono mille volte più forte.

IL PORTACARICHI GIAPPONESE
Il Giappone ha mandato in orbita con successo la sua più ambiziosa missione spaziale. Si chiama HTV è grande come un autobus turistico ma le sue mansioni sono più simili a quelle di un vagone merci. HTV infatti è stato progettato per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale trasportando fino a 6 tonnellate di carichi di vario tipo: dalle scorte alimentari per gli astronauti alla strumentazione scientifica. Il viaggio e l’attracco alla stazione si compiono in modo del tutto automatizzato: proprio come un vagone merci, una volta partito HTV arriva a destinazione senza bisogno della presenza di astronauti a bordo. Questo portacarichi sarà una risorsa preziosa per la Stazione Spaziale e per gli Stati Uniti in particolare: quando le navette Shuttle andranno in pensione, HTV sarà probabilmente il solo mezzo in grado di portare in orbita grossi carichi. Con questa missione quindi l’Agenzia Spaziale Giapponese ha messo a segno davvero un bel colpo, mentre gli americani nello spazio diventano sempre meno autonomi.

HUBBLE COME NUOVO
Il telescopio spaziale Hubble è più in forma e più potente che mai. Dopo la missione di manutenzione dello scorso maggio, nel corso della quale gli astronauti hanno installato nuovi strumenti, riparato quelli vecchi e fornito un cambio di batterie, la qualità delle immagini è sorprendente. Una di esse, in particolare, mette in luce un soggetto che è al tempo stesso di grande interesse scientifico e spettacolare dal punto di vista estetico. Si tratta di una galassia lontana di cui però vediamo un’immagine allungata e distorta che, con un po’ di fantasia, la fa sembrare un dragone. Questa distorsione della luce proveniente da un oggetto lontano è dovuta al cosiddetto effetto di lente gravitazionale, un fenomeno che coinvolge radiazione luminosa e gravità, già previsto dalla teoria della relatività generale di Einstein.


 


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit