Text Size
Venerdì, Ottobre 20, 2017
L'Universo e il Sistema Solare Lo strano sibilo che protegge gli astronauti

Il mistero della colonna di Ashoca

La cosiddetta Colonna di Ferro (o colonna di Ashoka), situata a Delhi (in India), è una colonna in ferro423ruggine nonostante sia rimasta esposta per 1600 anni al clima monsonico. alta 7 metri e 21 ...

Il futuro oscuro del nostro Universo

Se il modello standard della fisica delle particelle è corretto, e se la massa del Bosone di Higgs è quella misurata grazie agli esperimenti del Large Hadron Collider (LHC) del CERN di Ginevra, allo...

La ricerca su grande scala dell'Energia Oscura, il lampo avvistato su Giove ed i pianeti al centro della Via Lattea

Vinca il migliore, e speriamo sopratutto che almeno uno dei due contendenti vinca qualcosa. Due survey (progetti di osservazione astronomica su grande scala) stanno per partire, in competizione...

La cometa Lovejoy visibile nei primi giorni di Gennaio, l'ipotesi alternativa sull'energia oscura e l'avvicinamento della sonda Dawn al pianeta nano Cerere

Il 2015 si apre con una piacevole sorpresa nei cieli serali: il passaggio della cometa C/2014 Q2 o più semplicemente Lovejoy, dal nome del suo scopritore, l’astrofilo australiano Terry Lovejoy. La...

Magic Plant,Il futuro dell'agronomia spaziale

MAGIC PLANT, si chiama così il prototipo di pianta che potrebbe rivoluzionare l'agronomia spaziale. Si tratta di una specie di tabacco australiano la cui genetica può rivelarsi utile come studio d...

Il confine invisibile tra la fisica quantistica e la fisica classica

Onda o corpuscolo? O meglio, quando una particella è abbastanza grande da essere “classica” e fino a quando è “quantistica”? Un passo avanti per rispondere a questa domanda è stato fatto da un grupp...

  • Il mistero della colonna di Ashoca


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Il futuro oscuro del nostro Universo


    Publish In: Scienza e Futuro
  • La ricerca su grande scala dell'Energia Oscura, il lampo avvistato su Giove ed i pianeti al centro della Via Lattea


    Publish In: News Astronomia
  • La cometa Lovejoy visibile nei primi giorni di Gennaio, l'ipotesi alternativa sull'energia oscura e l'avvicinamento della sonda Dawn al pianeta nano Cerere


    Publish In: News Astronomia
  • Magic Plant,Il futuro dell'agronomia spaziale


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il confine invisibile tra la fisica quantistica e la fisica classica


    Publish In: Scienza e Futuro

Lo strano sibilo che protegge gli astronauti

Un segnale elettromagnetico naturale che avvolge la Terra deflette gli elettroni ad alta energia: se non ci fosse, astronauti e sarelliti verrebbero bombardati da una corrente letale. Ora un gruppo di ricercatori afferma di aver scoperto l'origine di questo provvidenziale scudo, grazie alle osservazioni del sistema di satelliti Themis. Il segnale protettore è chiamato "sibilo"perchè emette un suono acuto quando lo si fa passare in un amplificatore. Le nuove osservazioni confermano un'idea proposta l'anno scorso dal coorinatore dello studio - Jacob Bortnik, dell'Università della California a Los Angeles, secondo la quale, il sibilo sarebbe un sottoprodotto del "coro". Si tratta di un altro segnale elettromagnetico presente intorno alla Terra, che, elaborato acusticamente, assomiglia a un conguettio di uccelli. Il Sole emette costantemente un "vento" di elettroni che investe il pianeta. Il campo terrestre agisce su queste particelle come una fionda, accelerandole al punto che possono produrre cortocircuiti se entrano in contatto con satelliti e veicoli spaziali. D'altra parte il "sibilo" riesce a farrimbalzare questi elettroni, creando uno scudo protettivo. Le nuove osservazioni confermano che il segnale è una deformazione del "coro", risultato della sua interazione con la parte più interna del campo magnetico.
 


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit