Text Size
Mercoledì, Giugno 19, 2019
Le Prove Testimonianze Ufo nel passato e nella religione

Un nuovo segreto scoperto nel quadro della Gioconda di Da Vinci

Il mistero della Gioconda, uno dei più celebri dipinti di ogni tempo, probabilmente resterà tale fino alla fine dei tempi. E come tale continuerà a scatenare una continua ridda di ipotesi più o me...

La tazza più antica che mette dubbi sulle ipotesi scientifiche moderne

          Tazza in ferro di Wilburton Durante uno scavo nel 1912 è stato trovato un oggetto alquanto insolito, infatti incastrato in un pezzo di carbone, venne rinvenuto un manufatto umano al...

La stella più grande finora conosciuta, impatto di meteorite in Egitto e la nuova teoria del buco nero

E’ la stella più grande finora conosciuta. Al suo confronto il Sole appare come una biglia. La stella dista da noi 22mila anni luce e si trova all’interno di un ammasso contenente altre stelle giga...

Francisco (Chico) Xavier. Il medium brasiliano che descrisse l'aldilà

Chico Xavier fu probabilmente il più popolare medium brasiliano del ventesimo secolo. Xavier deve la sua popolarità agli oltre quattrocento libri vergati grazie alla tecnica nota come psicografia, c...

La base sotterranea di Dulce e l'incredibile scontro a fuoco contro gli alieni

Secondo gli ufologi che sostengono la sua esistenza, questa base sotterranea fungerebbe da guscio, per nascondere una cooperazione tra l’esercito statunitense e inglese e alcune razze aliene. Non è ...

Il misterioso esodo di massa di 100 mila delfini

Questa storia assolutamente incredibile è stata segnalata dal Daily Mail, il quale racconta dell’avvistamento da parte del capitano Joe Dutra, della Hornblower Cruises, di un megabanco di delfini al...

  • Un nuovo segreto scoperto nel quadro della Gioconda di Da Vinci


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La tazza più antica che mette dubbi sulle ipotesi scientifiche moderne


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La stella più grande finora conosciuta, impatto di meteorite in Egitto e la nuova teoria del buco nero


    Publish In: News Astronomia
  • Francisco (Chico) Xavier. Il medium brasiliano che descrisse l'aldilà


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La base sotterranea di Dulce e l'incredibile scontro a fuoco contro gli alieni


    Publish In: Le Prove
  • Il misterioso esodo di massa di 100 mila delfini


    Publish In: Uomini e Misteri

Testimonianze Ufo nel passato e nella religione

Incrociando i diversi testi sacri con alcuni racconti e leggende antiche si è arrivati alla teoria che la storia dell'umanità sia potuta iniziare solo grazie all'avvento di popolazioni extraterrestri sovrasviluppate, che hanno fatto dono all'uomo della civiltà.

Questo primo contatto dell'umanità con esseri alieni dovrebbe essere avvenuto in tempi assai remoti, influenzando in modo determinante il corso delle civiltà. Tale posizione è nota come degli antichi astronauti e secondo gli ufologi, gli alieni che per prima arrivarono sul pianeta Terra erano originari della Grande Nube di Magellano, perché da come vengono descritti nei presunti contatti antichi, sono simili ad alieni visti da contattisti moderni che dicevano di essere originari della galassia satellite della Via Lattea.

Per esempio nell'antica Grecia viene ipotizzato un contatto in epoca classica nei racconti del navigatore greco Timoleone che, nel 343 a.C. salpò da Corinto, diretto verso la Sicilia. Dai suoi racconti, pare che in pieno mare aperto vide una torcia ardente volare nel cielo sopra di lui, guidandolo verso la meta.

Nell'antica Roma ci sono dei resoconti riguardanti l'apparizione di clypeus ardens (scudi ardenti in cielo); da questa esemplificazione è nato nell'ambito degli ufologi il neologismo di clipeologia riferito allo studio di presunte astronavi nei tempi antichi. Alcuni studiosi dell'ufologia hanno voluto metterli in relazione con il carro solare di Apollo, nella mitologia greca. Giulio Ossequente fece un catalogo con tutti i fenomeni connessi all'apparizione di strani oggetti in cielo.

L'India antica vanta una miniera di citazioni in maniera di UFO, a cominciare dalla letteratura vedica e dai grandi poemi epici, come il Mahabharata e il Ramayana, ove sono descritti complesse macchine volanti. Questi "carri volanti" (i vimana) sono successivamente descritti in testi più recenti, quali il Vaimanika Sastra, verosibilmente redatto nei primi del Novecento. Secondo i testi, i vimana hanno forma ovale, sferica o a cupola e, da quanto dice il guru Maharshi Bharadvaja:


« Non possono essrre danneggiati nè bruciati; possono fluttuare immobili nell'aria, rendersi invisibili, ascoltare voci e percepire immagini lontane »


Questa descrizione farebbe pensare a complessissime macchine di matrice sconosciuta, usanti una tecnologia inimmaginabile anche per i giorni nostri.

Nel 776, quando come capo della Francia vi era Carlo Magno, i Sassoni approfittano della sua assenza per occupare Aeresburg e tentare di prendere Sigiburg. Durante l'assedio, però, compaiono due scudi di fuoco sopra la [[ch'ol "la Madonna del disco volante". Nella sua biografia, Benvenuto Cellini (1500-1571) descrive la comparsa sopra Firenze di un enorme trave infuocata, fenomeno già osservato in Spagna nel febbraio 1465.

Una famosa testimonianza è quella fornita dallo storico Leone Cobelli, riferita all'anno 1487: in una notte di giugno,


« apparve una trave de fuoco, venne del monte de Pogiolo a Forlivio in cima a li mura de la Rocca de Ravaldino. Fo poi probicato la venente... Poi ancora de bel dì apparve un'altra trave di fuoco venire del monte de Puzolo infino sopra la piacia: e questo fo palese a tucto el popolo forlovese... »


Nello stesso anno, ma in agosto,


« Apparve una matina dui hore inance di una stella granda la quale venia de verso la montagna (Appennini) e andava verso Ravenna, certo parea una pavagliotta (pareva una farfalla) che volasse per l'aria. Io la vide… come li altri. Certo parea come una rota di carro, e durò circa un bon miserere. Alcuni dicono che più di mezza hora prima l'avevano veduta a la montagna… »

(Leone Cobelli, "Cronache Forlivesi", XV secolo)

Il più clamoroso avvistamento di probabili UFO del passato avvenne il 14 aprile 1561, a Norimberga, ove furono visti migliaia di oggetti volanti a forma di lancia, croce o fuso sopra la città, intenti in un'apocalittica battaglia. Il 7 agosto 1566 un evento simile fu osservato, e riprodotto artisticamente, anche a Basilea, in Svizzera.

Ufo nella religione

 

Ufo nell passato

 

 


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit