Text Size
Mercoledì, Giugno 19, 2019
Le Prove Secondo l'esperto della NASA Kevin Baines, la sonda Voyager 2 potrebbe essere stata modificata dagli alieni per contattarci

L'incontro alieno di Papa Giovanni XXIII

Una delle notizie più curiose e che non tutti sanno è che nel 1961 sarebbe avvenuto un "contatto" di terzo tipo con il Papa Roncalli, conosciuto da tutti come il Papa buono. A riferire il curioso avve...

Il tempio di re Salomone

Uno dei posti più famosi delle ere antiche è senza dubbio il tempio di re Salomone, il re famoso per la sua leggendaria saggezza donata da Dio stesso, famoso per la costruzione e per la ricchezza che ...

Il teologo che già nel medioevo ipotizzava gli Universi paralleli

Chi l’avrebbe detto che in pieno Medioevo, periodo storico non certo aperto alla scienza, sarebbero stati gettati, seppur involontariamente, i semi di una delle teorie oggi più avanzata e dibattut...

Un tuffo nello spaziotempo, il gioco sulla gravità Super Planet Crash e gli 8 grandi misteri della Terra

Attualmente uno dei problemi più pregnanti in fisica teorica è l’armonizzazione della teoria della relatività generale, che descrive la gravità applicata alle grandi masse (stelle, pianeti, galassie...

I vortici di luce,la nana bianca più vicina e le nuvole luminescenti

La scoperta è di quelle che possono rivoluzionare l’astrofisica e la tecnologia che usiamo ogni giorno. La luce, o meglio la radiazione elettromagnetica, possiede una ulteriore proprietà, la vort...

Il nuovo re dei buchi neri, le due strane galassie ed il turismo sulla ISS

Tra i buchi neri c'è un nuovo re. Si trova nel cuore della galassia M87 e ha conquistato lo scettro grazie al valore della sua massa, paria 6,6 miliardi di volte quella del Sole. Un valore enorme, ...

  • L'incontro alieno di Papa Giovanni XXIII


    Publish In: Le Prove
  • Il tempio di re Salomone


    Publish In: La Nostra Storia
  • Il teologo che già nel medioevo ipotizzava gli Universi paralleli


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Un tuffo nello spaziotempo, il gioco sulla gravità Super Planet Crash e gli 8 grandi misteri della Terra


    Publish In: News Astronomia
  • I vortici di luce,la nana bianca più vicina e le nuvole luminescenti


    Publish In: News Astronomia
  • Il nuovo re dei buchi neri, le due strane galassie ed il turismo sulla ISS


    Publish In: News Astronomia

Secondo l'esperto della NASA Kevin Baines, la sonda Voyager 2 potrebbe essere stata modificata dagli alieni per contattarci

Lo scrittore e ricercatore spagnolo Vicente Fuentes, presenta un programma (lingua spagnola) dove viene analizzato quello che è successo nel 2010 in un incidente in cui una la NASA ha ricevuto dalla sonda Voyager 2 un messaggio misterioso.

La storia della sonda Voyager 2 ebbe inizio nel lontano 1977 ed è stata l’unica navicella a transitare non solo vicino Urano e Nettuno ma ad approdare anche su Giove e Saturno. L’anomalia è iniziata il giorno 22 aprile 2010 e, aspetto sconcertante, solo i dati scientifici non sono tornati indietro come segnale di routine. Ecco quindi le ipotesi inquietanti, che mettono in relazione ciò a un sabotaggio extraterrestre. L’esperto della NASA Kevin Baines, che gestisce la missione, ha dichiarato: “sembra quasi come se qualcuno avesse dirottato e riprogrammato la sonda, forse così non conosceremo ancora tutta la verità, ma qualcuno ha effettuato una riprogrammazione dei codici di invio segnali criptati”.

Kevin Baines ha poi riferito che la sonda si trova ad una distanza di circa 15 miliardi di chilometri dalla Terra. Improvvisamente ha cominciato a inviare i dati in una lingua che nessuno degli esperti riusciva a capire. Questo può avvenire solo in un caso: qualcuno ha cambiato il  sistema di comunicazione della sonda. Da un’analisi effettuata dalla ricezione dei segnali criptati della Voyager 2, è stato notato con stupore, che il codice binario del sistema di comunicazione della sonda,  è stata cambiato da 0 a 1. Alla NASA hanno poi osservato che il resto del sistema della sonda non è stato sottoposto ad alcuna modifica (reset, riprogrammazione e riavvio) e quindi il lavoro come al solito prosegue.

Lo stesso Kevin Baines ha poi sottolineato: “con un pochino di fantasia potrei anche dire che gli Alieni hanno sabotato, riprogrammato e poi utilizzato la sonda, per trasmettere un segnale che per noi poteva essere comprensibile e traducibile.”

Ricordiamo che il Voyager 2 è stato concepito proprio per un’eventuale incontro con cinviltà extraterrestri. Per questo motivo contiene il celebre disco d’oro.  Il Voyager Golden Record è un disco per grammofono inserito nelle prime due navicelle del Programma Voyager, lanciato nel 1977, contenente suoni e immagini selezionate al fine di portare le diverse varietà di vita e cultura dellla Terra. È concepito per qualunque forma di vita extaterrestre o per la specie umana del futuro che lo possa trovare. La navetta Voyager impiegherà 40.000 anni per arrivare nelle vicinanze di un’altra stella.

Risultati immagini per voyager 2, aliens bynare code

Lo stesso Vicente Fuentes si chide: “potrebbe essere che la sonda Voyager 2 aveva inviato un bit errato, oppure che un segnale decifrato relativo al possibile contatto di una civiltà extraterrestre (che si trova negli angoli più remoti del sistema solare) abbia tentato di utilizzare la sonda come mezzo di comunicazione? E ‘infatti possibile che i dischi d’oro di cui è equipaggiata la sonda, siano stati decodificati e che anzi qualcuno nello spazio ha deciso che valeva la pena di contattarci, come primo passo per iniziare una relazione tra i nostri popoli? La NASA ovviamente nega tutto.”

Video



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit