Text Size
Lunedì, Maggio 29, 2017
Le Prove Il caso dell'Ufo meglio documentato in modo ufficiale. L'avvistamento di Teheran

Gli antichi visitatori alieni ed il "culto del Cargo"

Ogni anno la tribù amazzonica Kayapo festeggia l’arrivo del misterioso Bep-Kororoti, o “colui che viene dal cosmo”, venuto in visita sulla Terra tanto tempo fa. Così narra un’antica leggenda a...

L'acqua dei pianeti solitari vaganti, l'alternativa alla materia oscura e il nuovo telescopio JAMES WEBB

Pianeti solitari che vagano nella nostra galassia. Non sappiamo se esistono ma in teoria nulla vieta che un pianeta venga strappato dal suo sistema solare, ad esempio perché spinto via dalle pertur...

Il possibile meteorite di Mercurio, il pianeta extrasolare dalle strane caratteristiche e gli acceleratori naturali dell'Universo

E’ un piccolo sasso di appena 100 grammi. Cosa ha di speciale? Potrebbe essere un piccolo frammento della superficie di Mercurio, il primo pianeta del sistema Solare. Il che lo renderebbe una vera...

Il video dell'Ufo che insegue un aereo di linea a Los Angeles

Un enorme oggetto luminescente è stato avvistato da alcuni automobilisti che si trovavano con la loro automobile per le strade di Los Angeles (California). Il fatto è accaduto il 7 Agosto 2016, quan...

Preparatevi: l'era degli animali-robot è appena iniziata

ROMA - L'ultima novità è il robot-camaleonte, un mini-quadrupede molliccio, capace di confondersi in pochi istanti tra il fogliame di un bosco o il pietrisco di una spiaggia. Una scoperta firmata d...

Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni

Grandi Maestri hanno portato agli uomini la luce della conoscenza fondando un nuovo popolo e costruendo tre grandi città di pietra: Akanis e Akakor Akahim. I nomi indicano l'ordine della...

  • Gli antichi visitatori alieni ed il "culto del Cargo"


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • L'acqua dei pianeti solitari vaganti, l'alternativa alla materia oscura e il nuovo telescopio JAMES WEBB


    Publish In: News Astronomia
  • Il possibile meteorite di Mercurio, il pianeta extrasolare dalle strane caratteristiche e gli acceleratori naturali dell'Universo


    Publish In: News Astronomia
  • Il video dell'Ufo che insegue un aereo di linea a Los Angeles


    Publish In: Le Prove
  • Preparatevi: l'era degli animali-robot è appena iniziata


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni


    Publish In: Civiltà Misteriose

Il caso dell'Ufo meglio documentato in modo ufficiale. L'avvistamento di Teheran

L'avvistamento di Teheran rappresenta un caso di avvistamento radar e visivo di oggetto volante non identificato su Tehran, capitale dell'Iran, nelle prime ore della mattinata del 19 settembre 1976.


Il caso è noto per l'interferenza magnetica registrata da alcuni velivoli nell'approssimarsi all'oggetto non identificato: 2 F-4 Phantom II persero temporaneamente l'uso della strumentazione di bordo e delle comunicazioni nell'avvicinamento. Uno dei due velivoli constatò inoltre l'impossibilità di utilizzare il sistema degli armamenti al momento di fare fuoco.


Alle ore 0,30 del 19 settembre 1976 la base aerea di Mehrebad riceve da un controllore di volo, Perouzi, la segnalazione della presenza di una luce brillante in cielo. Il generale Yousefi, comandante della base, ordina un controllo radar, che dà esito negativo. Il generale comunque decide di inviare in ricognizione un caccia, pilotato dal capitano Azizkhani; durante il volo, il caccia ha un black-out nelle comunicazioni radio e rientra alla base.

Viene pertanto fatto decollare un secondo caccia, pilotato dal tenente Jafari. Il pilota avvista l'oggetto, che ha una luce brillante variabile tra il rosso, il giallo e l'arancione. In seguito al movimento dell'oggetto, il pilota si sente minacciato e tenta di lanciare un missile, ma il sistema di lancio non funziona. L'aereo fa allora una manovra evasiva e rientra alla base. Durante il rientro, Jafari vede un altro oggetto luminoso attraversare il cielo. Il giorno seguente, un elicottero perlustra la zona per rilevare eventuali tracce di atterraggio, ma non viene trovato nulla.

Sull'accaduto vi fu un'inchiesta condotta dal generale Azarbarzin, che interrogò i testimoni dell'avvistamento.

L'evento è stato illustrato in un documento di 4 pagine della Agenzia di intelligence della difesa (DIA) destinato alla Casa Bianca, al Segretario di Stato, al capo dello staff, all'Agenzia di Sicurezza Nazionale (NSA) e alla CIA (Central Intelligence Agency). La conclusione della DIA fu che "questo è un classico caso che incontra i requisiti necessari per legittimare uno studio sul fenomeno UFO", come riportato dal tenente Jafari (poi divenuto generale).

Rimane uno degli incontri militari meglio documentati della storia su fenomeni ufologici: ufficiali militari iraniani coinvolti nell'avvistamento, tra cui il generale Jafari, hanno dichiarato di essere convinti che l'oggetto non potesse essere di origine terrestre. Anche militari statunitensi, come il maggiore George Filer III, hanno testimoniato sull'evento. Di seguito i documenti militari ufficiali sull'avvenimento

L'intervista del generale Jafari



blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit