Text Size
Lunedì, Giugno 26, 2017
Le Prove Il dossier "Ufo" divulgato nei giorni scorsi dall'FBI

Dopo un avvistamento Ufo nasce un ibrido tra un maiale e un alieno in Guatemala

Ha la testa mezzo uomo-mezzo Et 13:01 - In un villaggio del Guatemala, a Santa Cruz El Chol, dopo l'avvistamento di un Ufo, è nato un maialino con una testa a metà tra il volto umano ...

Julia Vorobjova la donna che vede a raggi x

La “donna a raggi X” racconta la sua storia straordinaria. Da 32 anni vede attraverso i corpi delle persone, dopo uno shock provocato da una violenta scossa elettrica che l’ha ridotta in fin di vi...

Le misteriose strutture biologiche scoperte in Perù di cui anche la scienza ignora l'origine

Una serie di bizzarre, quanto enigmatiche, strutture biologiche è stata scoperta nella foresta amazzonica del Perù, formazioni molto simili a piccole guglie circondate da staccionate. La prima...

Nikola Tesla

Negli Stati Uniti Tesla fu tra gli scienziati e inventori più famosi, anche nella cultura popolare. Dopo la sua dimostrazione di comunicazione senza fili (radio) nel 1893, e dopo essere stato il vinci...

L'incredibile immagine di una struttura cubica gigantesca vicino al Sole

Da quando gli scienziati hanno iniziato a monitorare il Sole con i vari satelliti si sono registrate delle strane, chiamiamole "anomalie". L'ultima di queste anomalie è la presenza di un gigantesco ...

Creature spaziali

Di questi esseri si conosce ben poco tranne che hanno fattezze tipo serpenti, vivono nello spazio esterno senza nessun mezzo e sono state filmate dalla Nasa sia dallo spazio sia da terra Per sapern...

  • Dopo un avvistamento Ufo nasce un ibrido tra un maiale e un alieno in Guatemala


    Publish In: Le Prove
  • Julia Vorobjova la donna che vede a raggi x


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Le misteriose strutture biologiche scoperte in Perù di cui anche la scienza ignora l'origine


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Nikola Tesla


    Publish In: Uomini e Misteri
  • L'incredibile immagine di una struttura cubica gigantesca vicino al Sole


    Publish In: Le Prove
  • Creature spaziali


    Publish In: Razze Aliene

Il dossier "Ufo" divulgato nei giorni scorsi dall'FBI

La "propaganda comunista" di Joséphine Baker sotto le Torri e gli oggetti non identificati avvistati nel cielo di Bologna alla fine della seconda guerra mondiale. Entrambi i casi preoccupavano gli agenti dell'Fbi, tanto da finire in rapporti segreti inviati a John Edgar Hoover, potentissimo direttore del Federal Bureau. I due documenti sono stati divulgati dall'agenzia investigativa che dopo averli declassificati li ha pubblicati sul suo archivio on-line.

Più che un interesse era un'ossessione: l'Fbi seguiva, spiava, controllava gli artisti sospettati di propaganda anti-americana. In Europa, in Italia, fin sotto le Due Torri come è capitato alla cantante e ballerina Josephine Baker. L'artista, prima star internazionale di colore, finì con l'attirare l'attenzione dell'Fbi che su di lei, senza provare mai nulla, aprì un dossier. Negli anni '50, a sostegno dei loro sospetti, gli agenti raccolsero la testimonianza di un giornalista del New York Daily Mirror che l'avrebbe sentita a Bologna spendersi in una "propaganda anti-americana e pro-comunista". Poche righe, ormai pubbliche, che testimoniano solo quanto le antenne del Bureau fossero sensibili oltre Oceano.

Più corposo il secondo x-files bolognese contenuto nel dossier "Ufo" divulgato nei giorni scorsi. In un cablo inviato a Hoover il 18 luglio 1947 si riporta un verbale redatto in un ufficio di polizia del Connecticut pochi giorni prima. Uno scienziato americano, il cui nome è celato, testimonia di strani avvistamenti, alcuni dei quali in Italia, a Milano e Bologna. Sono i giorni dell'incidente ufologico di Roswell, uno dei casi più famosi e dibattuti: uno strano oggetto era da poco precipitato nel deserto del New Messico. Ancora oggi c'è chi parla di un disco volante e del recupero di presunti corpi alieni. Teoria, come risulta dai documenti oggi pubblici, condivisa dall'Fbi degli anni '40. In quei giorni così concitati lo scienziato informò l'agenzia che un suo amico, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, dall'osservatorio di Bologna aveva avvistato oggetti non identificati. Lo stesso era accaduto in altre città secondo una traiettoria ben definita intorno al globo. "Potrebbero essere bombe tedesche - viene messo a verbale - forse atomiche controllate via radio, dirette a terra o contro obiettivi specifici". La fantasia di un uomo affascinato dai complotti? Forse, ma la polizia federale degli anni '40, alle prese con alieni e dischi volanti, sembrò prendere la sua contro-teoria così seriamente da allegarla a un dossier classificato come "top-secret".


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit