Text Size
Mercoledì, Gennaio 29, 2020
Le Prove Ufo avvistati sempre più spesso in Argentina

Gli ufo ripresi in pieno spazio aperto dalla webcam della Nasa

Da qualche tempo la Nasa ha messo a disposizione degli utenti una webcam puntata direttamente nello spazio, e qui iniziano le anomalie. Nel video seguente infatti vengono mostrati una serie di Ufo c...

Nel 2015 pagheremo tramite smartphone

ROMA - Nel giro di quattro anni negli Stati Uniti le carte di credito staranno ai pagamenti come il vinile sta alla musica: ad affermarlo è la CNN, in un'inchiesta che parte dai dati di una soci...

Il futuro dei giubbotti antiproiettile e dei satelliti è nelle Nanostrutture Resistenti

Quanto può resistere un materiale nanostrutturato che viene colpito da un proiettile? Sicuramente molto più dei moderni pannelli di kevlar o di acciaio. Ma le prove di laboratorio convenzionali n...

L'enigma dell'antico manufatto ritrovato in Egitto che mostra gli avanzati livelli tenologici del passato

Negli ultimi anni, numerose scoperte di enigmatici artefatti hanno portato un numero sempre crescente di studiosi a sostenere che gli antichi egizi erano forniti di conoscenze tecnologiche molto p...

Il video dell'alieno del tipo grigio filmato in Brasile

  POTREBBE questa foto scattata nella foresta amazzonica essere la più chiara prova ancora che gli alieni esistono? Lo scatto - tratto da un video girato da due turisti britannici - sembra mostrare u...

La provenienza del metano su Marte e lo scontro tra la galassia Andromeda e quella Triangolo

Su Marte c’è metano. Ma da dove venga fuori rimane un mistero che si sta complicando sempre di più. E pensare che sino a poco tempo fa la scoperta di metano nella debole atmosfera marziana era con...

  • Gli ufo ripresi in pieno spazio aperto dalla webcam della Nasa


    Publish In: Le Prove
  • Nel 2015 pagheremo tramite smartphone


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il futuro dei giubbotti antiproiettile e dei satelliti è nelle Nanostrutture Resistenti


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'enigma dell'antico manufatto ritrovato in Egitto che mostra gli avanzati livelli tenologici del passato


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Il video dell'alieno del tipo grigio filmato in Brasile


    Publish In: Le Prove
  • La provenienza del metano su Marte e lo scontro tra la galassia Andromeda e quella Triangolo


    Publish In: News Astronomia

Ufo avvistati sempre più spesso in Argentina

In Argentina c’è una zona, situata a un centinaio di chilometri dalla città di Atucha, i cui cieli sono teatro di misteriosi fenomeni. Negli ultimi tempi capita sempre più spesso che strani oggetti volanti siano individuati in prossimità della centrale nucleare della Capitale Federale. I ricercatori che hanno assistito all’evento descrivono come ‘intelligente’ il comportamento di queste entità.

Di che cosa si tratta? Per quale motivo questi avvistamenti sono – per gli esperti – ancora non classificabili e distanti da ogni classico concetto di ufologia?

L’investigatore di Expedientes Secretos Cristian Soldano, che ha studiato il fenomeno a marzo e aprile, ne conferma la stranezza affermando che i documenti che ha raccolto sono “per il momento impossibili da decifrare”. Inoltre, Soldano afferma che la zona interessata dagli avvistamenti non è circoscritta alla centrale nucleare, ma riguarda una superficie più estesa che include la località di Lima. E’ lungo questa fetta di territorio che, secondo le parole del Fox Mulder argentino, si verificano “fenomeni continui” di UFO pulsanti, anche noti come UFO flash, che hanno “hanno una forte presenza” nel cielo con i loro percorsi luminosi.

Ciò che stupisce maggiormente gli esperti del settore non è tanto l’attività, per quanto anomala, dei flash. La loro meraviglia è invece destata dal fatto che “monitorando questi oggetti con l’uso del laser, essi reagiscono alla chiamata”, dimostrando (forse) un certo livello d’intelligenza o quantomeno una primordiale capacità di reazione di fronte a uno stimolo esterno. Non sbalordisce il movimento, ma il tipo di movimento.

Alle obiezioni degli scettici, i quali affermano che un simile fenomeno potrebbe essere causato dalla presenza di un qualche satellite in orbita, Soldano risponde che se così fosse la risposta dovrebbe consistere in un raggio di luce in linea retta. Nei documenti da lui raccolti, invece, la luce si produce in movimenti a zigzag e ad arco o in improvvise virate di novanta gradi. Queste reazioni complesse tendono a escludere l’ipotesi del satellite e a rendere ancora più fitto il mistero.

Ci stiamo forse avvicinando alle prime vere interazioni con creature extraterrestri? O forse – anche qui – ci troviamo di fronte a un fenomeno fisico o meteorologico incompreso?

Ulteriori ricerche serviranno a chiarirci meglio le idee.

video


Fonte: newnotizie.it


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit