Text Size
Mercoledì, Dicembre 13, 2017
La Nostra Storia La retroingegneria aliena è davvero un vantaggio per l'umanità?

Il mistero delle nascite dei "periodi assiali"

Durante la storia dell'umanità non si può fare a meno di notare che in determinati periodi storici ci sono state delle nascite che hanno influenzato il nostro modo di vivere e capire il mondo, ma la c...

Ibernazione e animazione sospesa, il futuro per i viaggi spaziali

L'animazione sospesa è un rallentamento delle normali funzioni vitali dell'individuo senza causarne la morte, indotto mediante mezzi esterni. Al di fuori della fantascienza, l'applicazione di quest...

Il misterioso libro di Dzyan. La storia è davvero come la conosciamo?

Helena Petrovna Blavatsky (nata il 12 Agosto 1831 e morta l'8 Maggio 1891) fu una delle più misteriose donne esoteriche che l'America abbia mai conosciuto, infatti è stato grazie a lei che siamo venut...

Le esplosioni ultra lunghe del Gamma-ray bursts, l'atmosfera della Luna e i 2 pianeti abitabili scoperti da Kepler

Esplosioni corte, lunghe e ora anche ultra lunghe: si tratta dei Gamma-ray bursts, le emissioni di energia più intense e fulminee dell’Universo. Per dare un’idea: un singolo lampo gamma può spr...

Ufo piramidale sopra il Cremlino

Una enorme piramide in aria, proprio sopra il Cremlino, rimasta lì per ore e grande centinaia di metri. E' la presunta astronave aliena che ha creato il panico in Russia, grazie ad un video amator...

Edgar Mitchell, l'astronauta che confermò la visita degli alieni

Una delle testimonianze più autorevoli suglu Ufo proviene proprio da chi nello spazio c'è andato davvero in missione. Il suo nome è Edgar "Ed" Dean Mitchell (Hereford, 17 settembre 1930) è un astrona...

  • Il mistero delle nascite dei "periodi assiali"


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Ibernazione e animazione sospesa, il futuro per i viaggi spaziali


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso libro di Dzyan. La storia è davvero come la conosciamo?


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Le esplosioni ultra lunghe del Gamma-ray bursts, l'atmosfera della Luna e i 2 pianeti abitabili scoperti da Kepler


    Publish In: News Astronomia
  • Ufo piramidale sopra il Cremlino


    Publish In: Le Prove
  • Edgar Mitchell, l'astronauta che confermò la visita degli alieni


    Publish In: Le Prove

La retroingegneria aliena è davvero un vantaggio per l'umanità?


Ormai tutti hanno sentito parlare dei vari casi di complotto americani riguardanti il tenere nascosto le tecnologie aliene, anche veri e propri dischi volanti funzionanti, che riescono a raccogliere dopo i vari incidenti/abbattimenti nel suolo americano. Ma cosa implica tutto ciò? Porta davvero vantaggi all’umanità una conoscenza tecnologica aliena tenuta nascosta e segreta? E che tipi di vantaggi potrebbe portare?

Premessa

La tecnologia aliena viene studiata in modo “moderno” dagli anni ‘40 dopo che l’incidente Roswell diede del materiale tecnologico su cui mettere le mani come riportato in questo articolo

dal quale vennero fuori i transistor, le fibre ottiche, il kevlar e….la futura tecnologia dei motori ad antimateria, che ancora si trova nella fantascienza. Secondo alcuni testimoni il governo americano periodicamente (ogni 5 /10 anni) fa studiare i materiali tecnologici trovati negli Ufo a ignari scienziati per fargli scoprire semplicemente a cosa servono, e qui faccio notare il livello di conoscenza attuale. Passando alla domanda numero 2 e cioè “Porta davvero vantaggi all’umanità una conoscenza tecnologica aliena tenuta nascosta e segreta?” la risposta è sì e no con le seguenti motivazioni.

Sì perchè mostra all’uomo dove è possibile arrivare nei vari campi tecnologici quando vengono capite le tecnologie aliene. Un esempio e se trovassero una comune penna Bic gli uomini primitivi; riuscirebbero a capirne a pieno il suo utilizzo? Certo anche se dopo un pò capirebbero che scrive, innanzi tutto dovrebbero capire il concetto stesso di scrittura poi dovrebbero capire quali vantaggi può portare e alla fine riuscirebbero a replicarla con la tecnologia dell’epoca? Io ne dubito perchè richiederebbe una conoscenza tecnologia a cascata che ancora semplicemente non hanno e poi dove scriverebbero?. Caso diverso nel  medioevo dove una penna moderna verrebbe compresa a pieno nell’utilizzo e forse anche replicata (certo non usando materie plastiche). Quindi dipende da quanto sia progredita la tecnologia aliena che verrebbe trovata e se sia o meno replicabile

si pensa che il B52 sia il risultato della scoperta sul motivo che alcuni Ufo non erano visibili ai radar che era legata a parte la forma ma soprattutto alla tipo di vernice

No perchè mostra all’uomo dove è possibile arrivare nei vari campi tecnologici con la LORO tecnologia lasciando così inesplorate altre vie di scoperte e conoscenza che potrebbero essere anche migliori rispetto alle loro e soprattutto più indicate per noi. Ad esempio si viene a scoprire dopo anni di studi e ricerche che un metallo alieno ha delle proprietà fantastiche che se applicate in campo aerospaziale renderebbe più leggero e resistente qualsiasi satellite/shuttlle ma, e qui veniamo al ma, per poter essere prodotto servirebbe un elemento che qui sulla Terra semplicemente non esiste e riprodurlo in laboratorio è quasi impossibile (per ora) mentre per loro è un elemento comune sul loro pianeta oppure è come se trovassero un dispositivo che permette di comunicare nello spazio usando il sub-spazio più veloce della luce quindi in tempo reale ma per farlo funzionare servirebbe una fonte energetica quanto tutto il consumo Europeo annuale ma che per loro invece ha un consumo equivalente di una comunissima batteria stilo. E’ come avere una Ferrari in garage ma senza benzina,si bella ma abbastanza inutile.

Secondo Philip Corso il Kevlar è riconducibile direttamente agli alieni dell'incidente di Roswell così come i transistor e le fibre ottiche

Conclusioni

Ora premettendo che c’è una vera gara tecnologica basata sui ritrovamenti alieni anche da altre potenze oltre agli Stati Uniti come Cina, Russia, Giappone, Inghilterra e qualche altro paese, il vantaggio delle tecnologie aliene è di sicuro utile all’umantià quando è  relizzabile e vicino dal punto di vista tecnologico a quello attuale ma non baserei certamente l’intera ricerca scientifica in quella direzione non sapendo e conoscendo il beneficio di altre soluzioni anche più “facili” e ideali per noi in quanto umani.

E voi cosa ne pensate? Lasciate pure un commento


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit