Text Size
Giovedì, Giugno 21, 2018
La Nostra Storia La retroingegneria aliena è davvero un vantaggio per l'umanità?

Il primo viaggio della capsula spaziale Dragon, l'atterraggio della sonda Huygens su Titano e le news sul Pianeta di Diamante

Dopo il primo volo di test dello scorso maggio, ha presto il via durante la notte la prima missione commerciale della capsula Dragon verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il lancio è av...

Buchi neri, superstringhe e gravità,l’esplosione in diretta di una stella gigante e la missione Nasa Insight per Marte pronta già nel 2016

Conciliare fisica classica e fisica quantistica partendo dallo spazio. È la proposta di uno studio appena pubblicato su Science, che ha sviluppato una simulazione in grado di dimostrare la natura qu...

Nella futura interfaccia uomo-macchina useremo i transistor protonici

Invece di sfruttare il trasporto di elettroni, il nuovo dispositivo utrilizza una corrente protonica, come avviene nella comunicazione cellulare In pressoché tutti i dispositivi messi a...

I misteriosi macchinari giganti dell'antico Egitto

Attratto da quanto prospettato da Petrie, un altro tecnologo esperto nel settore, Cristopher Dunn, ha seguito le indagini e ha redatto, nel 1983, un articolo titolato "Macchinari avanzati nell'An...

La voce registrata degli alieni

La notizia sta facendo rapidamente il giro del mondo, ma è di quelle da prendere con le pinze: alcuni controllori di volo siberiani sarebbero entrati in contatto radio con un UFO. La cosa curios...

Quelle fotocelle che si assemblano sa sole

Le piante com’è noto sono un ottimo modello dei “dispositivi” di conversione dell’energia luminosa, non solo il termini di efficienza ma anche di affidabilità.Ora, dopo decenni di rice...

  • Il primo viaggio della capsula spaziale Dragon, l'atterraggio della sonda Huygens su Titano e le news sul Pianeta di Diamante


    Publish In: News Astronomia
  • Buchi neri, superstringhe e gravità,l’esplosione in diretta di una stella gigante e la missione Nasa Insight per Marte pronta già nel 2016


    Publish In: News Astronomia
  • Nella futura interfaccia uomo-macchina useremo i transistor protonici


    Publish In: Scienza e Futuro
  • I misteriosi macchinari giganti dell'antico Egitto


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La voce registrata degli alieni


    Publish In: Le Prove
  • Quelle fotocelle che si assemblano sa sole


    Publish In: Scienza e Futuro

La retroingegneria aliena è davvero un vantaggio per l'umanità?


Ormai tutti hanno sentito parlare dei vari casi di complotto americani riguardanti il tenere nascosto le tecnologie aliene, anche veri e propri dischi volanti funzionanti, che riescono a raccogliere dopo i vari incidenti/abbattimenti nel suolo americano. Ma cosa implica tutto ciò? Porta davvero vantaggi all’umanità una conoscenza tecnologica aliena tenuta nascosta e segreta? E che tipi di vantaggi potrebbe portare?

Premessa

La tecnologia aliena viene studiata in modo “moderno” dagli anni ‘40 dopo che l’incidente Roswell diede del materiale tecnologico su cui mettere le mani come riportato in questo articolo

dal quale vennero fuori i transistor, le fibre ottiche, il kevlar e….la futura tecnologia dei motori ad antimateria, che ancora si trova nella fantascienza. Secondo alcuni testimoni il governo americano periodicamente (ogni 5 /10 anni) fa studiare i materiali tecnologici trovati negli Ufo a ignari scienziati per fargli scoprire semplicemente a cosa servono, e qui faccio notare il livello di conoscenza attuale. Passando alla domanda numero 2 e cioè “Porta davvero vantaggi all’umanità una conoscenza tecnologica aliena tenuta nascosta e segreta?” la risposta è sì e no con le seguenti motivazioni.

Sì perchè mostra all’uomo dove è possibile arrivare nei vari campi tecnologici quando vengono capite le tecnologie aliene. Un esempio e se trovassero una comune penna Bic gli uomini primitivi; riuscirebbero a capirne a pieno il suo utilizzo? Certo anche se dopo un pò capirebbero che scrive, innanzi tutto dovrebbero capire il concetto stesso di scrittura poi dovrebbero capire quali vantaggi può portare e alla fine riuscirebbero a replicarla con la tecnologia dell’epoca? Io ne dubito perchè richiederebbe una conoscenza tecnologia a cascata che ancora semplicemente non hanno e poi dove scriverebbero?. Caso diverso nel  medioevo dove una penna moderna verrebbe compresa a pieno nell’utilizzo e forse anche replicata (certo non usando materie plastiche). Quindi dipende da quanto sia progredita la tecnologia aliena che verrebbe trovata e se sia o meno replicabile

si pensa che il B52 sia il risultato della scoperta sul motivo che alcuni Ufo non erano visibili ai radar che era legata a parte la forma ma soprattutto alla tipo di vernice

No perchè mostra all’uomo dove è possibile arrivare nei vari campi tecnologici con la LORO tecnologia lasciando così inesplorate altre vie di scoperte e conoscenza che potrebbero essere anche migliori rispetto alle loro e soprattutto più indicate per noi. Ad esempio si viene a scoprire dopo anni di studi e ricerche che un metallo alieno ha delle proprietà fantastiche che se applicate in campo aerospaziale renderebbe più leggero e resistente qualsiasi satellite/shuttlle ma, e qui veniamo al ma, per poter essere prodotto servirebbe un elemento che qui sulla Terra semplicemente non esiste e riprodurlo in laboratorio è quasi impossibile (per ora) mentre per loro è un elemento comune sul loro pianeta oppure è come se trovassero un dispositivo che permette di comunicare nello spazio usando il sub-spazio più veloce della luce quindi in tempo reale ma per farlo funzionare servirebbe una fonte energetica quanto tutto il consumo Europeo annuale ma che per loro invece ha un consumo equivalente di una comunissima batteria stilo. E’ come avere una Ferrari in garage ma senza benzina,si bella ma abbastanza inutile.

Secondo Philip Corso il Kevlar è riconducibile direttamente agli alieni dell'incidente di Roswell così come i transistor e le fibre ottiche

Conclusioni

Ora premettendo che c’è una vera gara tecnologica basata sui ritrovamenti alieni anche da altre potenze oltre agli Stati Uniti come Cina, Russia, Giappone, Inghilterra e qualche altro paese, il vantaggio delle tecnologie aliene è di sicuro utile all’umantià quando è  relizzabile e vicino dal punto di vista tecnologico a quello attuale ma non baserei certamente l’intera ricerca scientifica in quella direzione non sapendo e conoscendo il beneficio di altre soluzioni anche più “facili” e ideali per noi in quanto umani.

E voi cosa ne pensate? Lasciate pure un commento


blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit