Text Size
Venerdì, Settembre 25, 2020
Guida Download Streaming Guida all'utilizzo di JDownloader

Costruito il primo motore molecolare elettrico

Costituito da una singola molecola, ha un diametro di un solo nanometro Il primo motore elettrico costituito da una singola molecola è stato realizzato da un gruppo di ricercatori dell...

Gli enigmatici petroglifi della Roccia di Judaculla. Tra antichi giganti e codici preistorici

Viaggiando ad ovest di Asheville, nella Carolina del Nord e attraversando la frontiera con la Conta di Jackson, si giunge nella piccola comunità di Tuckasegee, uno dei luoghi inseriti nel National...

La nascita del campo magnetico terrestre, la lente gravitazionale scoperta da una ricercatrice italiana e il più grande ammasso globulare presente nella nostra galassia

Se la vita sul nostro pianeta, almeno come la conosciamo, si è potuta avviare ed evolvere fino ad arrivare allo stato attuale, una buona fetta del merito va sicuramente al campo magnetico terrestr...

La strana coppa di 3800 anni fa ritrovata in Italia

Ci sono solo tre ritrovamenti simili nel mondo, eppure la brocca è stata scoperta sotto soltanto sessanta centimetri di terra, rinvenuto lo scorso 9 marzo in una cava lungo il torrente Enza, in Em...

La stella di Dyson e le civiltà aliene evolute

Secondo lo scienziato astronomo inglese Freeman Dyson per trovare una civiltà avanzata aliena nell'Universo non basterebbe cercarla con normali telescopi che usano la luce visibile ma ricercare grandi...

Il segreto del Sahara, le strane code dell'asteroide 596 Scheila e i tramonti blu di Marte

Sabbia e caldo. Sono le immagini e le sensazioni che ci vengono in mente quando pensiamo al deserto del Sahara. Eppure un tempo quella regione era ricca di acqua e vegetazione. Come è stato possibi...

  • Costruito il primo motore molecolare elettrico


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Gli enigmatici petroglifi della Roccia di Judaculla. Tra antichi giganti e codici preistorici


    Publish In: Civiltà Misteriose
  • La nascita del campo magnetico terrestre, la lente gravitazionale scoperta da una ricercatrice italiana e il più grande ammasso globulare presente nella nostra galassia


    Publish In: News Astronomia
  • La strana coppa di 3800 anni fa ritrovata in Italia


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • La stella di Dyson e le civiltà aliene evolute


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Il segreto del Sahara, le strane code dell'asteroide 596 Scheila e i tramonti blu di Marte


    Publish In: News Astronomia

Guida all'utilizzo di JDownloader


JDownloader è un ottimo download manager che se configurato per bene ci permette di automattizare molto il processo di scaricamento dei file hostati su servizi come Megaupload o Rapidshare. Possiamo comodamente lanciare JDownloader e fargli completare il captcha da solo, saltare le code di attesa e  tanto altro e scaricare così i nostri file come documenti, file video, musica, giochi, applicazioni e tanto altro!

Oggi voglio invece illustrarvi come configurare JDownloader e come fare per cambiare l’ip per quei servizi come ad esempio rapidshare che effettuano controlli sull’ip appunto e ci limitano nei download quotidiani. Essendo JDownloader scritto in java, esso è multipiattaforma e quindi la seguente guida è valida sia che usiate Windows, Linux o Mac!

Configurare JDownloader

Avviate JDownloader ed andate nella scheda Settings e dal menu a sinistra scegliete User Interface. Potete selezionare il vostro Browser predefinito ( Internet Explorer, Firefox, Chrome tanto per citarne alcuni ), settare la lingua e l’interfaccia. Settate italiano e si riavvierà JDownloader, adesso è tutto molto più intuitivo.

Per aggiungere invece un download possiamo agire in due modi:

  • Con JDownloader aperto, cercate il vostro file da voler scaricare, ad esempio questo link: http://rapidshare.com/files/42017032/IPod.Access.for.Windows.v4.0.5.Incl.Keymaker-CORE.rar Bene, vi basterà fare “Copia” dalla barra degli indirizzi e noterete che JDownloader ha automaticamente aggiunto il link nella scheda “Cattura Collegamenti“
  • Potete aggiungere un download anche in modo manuale, ovvero lanciate JDownloader e andate nella scheda “Cattura Collegamenti” e cliccate su “Aggiungi URL“

Bene, adesso avviate il download semplicemente cliccando sull’icona a forma di triangolo che simboleggia “Play” che trovate in alto a sinistra. Troverete i vostri download nella directory che avete scelto nella configurazione iniziale quando avete installato JDownloader. Se volete invece cambiare la destinazione dei download, andate su “Impostazioni -> Download & Connessioni“. Potete anche selezionare le priorità dei file semplicemente cliccando con il tasto destro sui file interessati e selezionare Priorità e scegliere una tra le opzioni disponibili: Massima, Alta, Media, Bassa.

Unire file spezzettati

Spesso potrebbe capitarvi di dover scaricare alcuni file divisi in più parti. JDownloader ha pensato anche a questo e ci permette di unirli facilmente. Per farlo, andate su Impostazioni -> Plugin & Addon -> Estensioni -> Decompressione Rar JD e configurate le opzioni.

Aggirare il Captcha

Altra opzione davvero stupenda di JDownloader è quella che ci permette di completare automaticamente il captcha di quei servizi come ad esempio megaupload che lo richiedono. Per fare tutto ciò, andate nella schermata Impostazioni -> Moduli -> JD AntiCaptcha.

Cambiare l’Ip in modo automatico

Come sapete, alcuni servizi di hosting come rapidshare impongono dei limiti per il download e permettono pochi se non unici download quotidiani. Per aggirare questo problema JDownloader ci permette di automattizzare il tutto. Come si cambia un IP? Nessun proxy tranquilli :) Basta semplicemente spegnere e riaccendere il router o modem. Questo può però essere una scocciatura ma anche su questo JDownload ci facilita il compito facendo tutto automatico.

Per prima cosa andiamo su Impostazioni -> Riconessioni e fate click su Seleziona Router. Nel mio caso, posseggo un Dlink DLS-G624T e sono riuscito a trovarlo tra quelli proposti, inoltre noterete che potete anche selezionare il versione del firmware del router! Quindi, dovete selezionare il vostro router o modem. Se siete sfortunati e non vedete il vostro modem o router allora dovete passare alla configurazione manuale: per farlo cliccate su “Crea Script di Connessione” e dovrebbe rilevarvi automaticamente l’ip del router o modem, in caso contrario inseritelo voi ( solitamente per i router sono 192.168.1.1 o 192.168.0.1 ma cambia da router a router! ). Continuate a seguire la procedura ed inserite User e Password del vostro router quando vi verranno chieste! Adesso a secondo del modello di router vi dovrebbe comparire un pulsante per la disconnessione e la riconnessione del router, fatela perché serve per l’identificazione e il corretto funzionamento del vostro router o modem.

Adesso notate in basso il bottone “Cambia IP” che vi permetterà di disconnettere e riconnettere il vostro router/modem in un solo click cambiando automaticamente l’ip. Ora state sicuramente pensando “Mio Dio, ogni volta devo cambiare l’IP spegnendo il modem o router?” beh si è così amici ma come si dice, il fine giustifica i mezzi anche se un pò grezzi!

Lo potete scaricare qui


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit