Text Size
Giovedì, Ottobre 19, 2017
Film Streaming Armi nucleari di quarta generazione - documentario

Le migliori riprese degli Ufo effettuati dalla Nasa sull'ISS

Nel video seguente viene mostrata una sequenza molto interessante di video di Ufo ripresi dalle webcam montate sulla Stazione Spaziale Internazionale. I vari Ufo sono stati filmati nello spazio aper...

Benjamin Solari Parravicini. L'uomo che disegnava il futuro

L'11 Settembre del 2001 l'umanità rimase commossa per un avvenimento inaspettato dalle caratteristiche orrende. In un attentato, le torri gemelle di New York furono colpite da aerei di l...

Gustavo Adolfo Rol,l'uomo che ha vissuto tra due mondi

Gustavo Adolfo Rol (Torino, 20 giugno 1903 – Torino, 22 settembre 1994) , laureato in giurisprudenza, è stato un dirigente bancario (Banca Commerciale Italiana), poi antiquario, pittore e sensitivo it...

Nuovi progressi verso il cuore bioartificiale

Le cellule staminali pluripotenti (iPS) umane possono essere indotte a differenziarsi in tessuto cardiaco funzionale: lo dimostra un nuovo studio apparso sulla rivista “Nature Communications” firmato...

Le 10 foto misteriose con la loro storia d'orrore

Il sito Egokick.com ha raccolto una serie di foto terrificanti. Il racconto dietro ognuna di loro è davvero degno di un romanzo dell’orrore. Il problema è che questo foto, presumibilmente, sono vere. ...

I strani volti di Bélmez

Volti di Bélmez (Caras de Bélmez in spagnolo) è il nome dato ad alcuni fenomeni paranormali, presentatisi per la prima volta in una casa di Bélmez de la Moraleda, paesino spagnolo di 3695 anime nella ...

Armi nucleari di quarta generazione - documentario

Il 17 gennaio 2007 l'associazione degli scienziati atomici - un gruppo che vanta al prorio interno ben 18 premi nobel - ha spostato avanti di 2 minuti la lancetta dell'orologio simbolico che segnala quanti minuti mancano alla fine del mondo.

Oggi mancano solo cinque minuti alla mezzanotte del pianeta. Piu' dei due minuti che mancavano nel 1952, quando gli Stati Uniti testarono la prima bomba all'idrogeno ma molto meno dei 17 minuti che si raggiunsero alla fine della Guerra fredda, nel 1991. La nuova frontiera e' la realizzazione di testate sempre piu' piccole, dotate di sofisticati inneschi di precisione che possono ridurre la potenza a livelli accettabili in un reale campo di battaglia: al contrario della bomba atomica classica e degli ordigni di seconda e terza generazione le armi di quarta generazione non contaminano l'ambiente per centinaia di anni. La radioattivita' residua potrebbe essere molto bassa, qualcosa di simile alla radioattivita' causata dalle armi contentente uranio impoverito.
Secondo il fisico svizzero Andre' Gsponer l'uranio impoverito sarebbe stato utilizzato per la prima volta in Iraq nel 1991 proprio per rompere il tabu' che resisteva dal 1945 e "sdoganare" le "armi nucleari di quarta generazione. Sull' efficiacia delle Minukes e delle armi nucleari di 4a generazione sono stati intervistati l' ex analista del Pentagono ed ora collaboratore del Washington Post William Arkin, Robert Nelson della Federation of American Scientist Prof. alla Princeton University e l' ex ministro dell Energia Atomica Russa Vicktor Nikitovich Mikhailov. L'orologio del Bulletin of Atomic Scientists di Washington continua a ticchettare da oltre sessanta anni, ora piu' lento, ora piu' veloce. Nell'epoca inaugurata dai funghi di Hiroshima e Nagasaki molte volte la mezzanotte e' sembrata imminente. Per fortuna nessuno ha valicato quel confine. Ma quel confine esiste ancora?





Articoli correlati per categorie


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit