Text Size
Venerdì, Settembre 20, 2019
Film Streaming Armi nucleari di quarta generazione - documentario

Edgar Mitchell, l'astronauta che confermò la visita degli alieni

Una delle testimonianze più autorevoli suglu Ufo proviene proprio da chi nello spazio c'è andato davvero in missione. Il suo nome è Edgar "Ed" Dean Mitchell (Hereford, 17 settembre 1930) è un astrona...

L'enigma della Pietra di Ingá, la pietra con incisa la storia di Atlantide

È un lungo masso orizzontale ricoperto di misteriosi simboli e notevoli formazioni geometriche. Gli indigeni Tupi che vivevano in questa zona la chiamavano “Itacoatiara”, che nella loro lingua ...

Al Large Hadron Collider nuovi progressi verso la scoperta del bosone di Higgs

125 GeV: sarebbe questa la massa del bosone di Higgs misurata dai responsabili degli esperimenti ATLAS e CMS dell’acceleratore Large Hadron Collider (LHC) presso il CERN di Ginevra. Il condizional...

Luna

La Luna è l'unico satellite naturale della Terra. Il suo nome proprio viene talvolta utilizzato, per estensione e con l'iniziale minuscola (una luna), come sinonimo di "satellite naturale".La faccia d...

Santa Ildegarda e le preoccupanti profezie dopo l'elezione dell'ultimo dei Papi

"Uno dei musulmani rimasti si convertirà, diventerà prete, vescovo e poi cardinale, e quando verrà eletto il nuovo Papa questo cardinale ucciderà il Papa prima che sia incoronato, a causa della gelosi...

La nuova teoria dell'Universo arcobaleno, dove il tempo non ha avuto inizio

E se l'universo non avesse avuto un principio, e il tempo si estendesse indietro all'infinito, senza un big bang che abbia dato inizio alle cose? E' una possibile conseguenza di un'idea chiamata “...

Armi nucleari di quarta generazione - documentario

Il 17 gennaio 2007 l'associazione degli scienziati atomici - un gruppo che vanta al prorio interno ben 18 premi nobel - ha spostato avanti di 2 minuti la lancetta dell'orologio simbolico che segnala quanti minuti mancano alla fine del mondo.

Oggi mancano solo cinque minuti alla mezzanotte del pianeta. Piu' dei due minuti che mancavano nel 1952, quando gli Stati Uniti testarono la prima bomba all'idrogeno ma molto meno dei 17 minuti che si raggiunsero alla fine della Guerra fredda, nel 1991. La nuova frontiera e' la realizzazione di testate sempre piu' piccole, dotate di sofisticati inneschi di precisione che possono ridurre la potenza a livelli accettabili in un reale campo di battaglia: al contrario della bomba atomica classica e degli ordigni di seconda e terza generazione le armi di quarta generazione non contaminano l'ambiente per centinaia di anni. La radioattivita' residua potrebbe essere molto bassa, qualcosa di simile alla radioattivita' causata dalle armi contentente uranio impoverito.
Secondo il fisico svizzero Andre' Gsponer l'uranio impoverito sarebbe stato utilizzato per la prima volta in Iraq nel 1991 proprio per rompere il tabu' che resisteva dal 1945 e "sdoganare" le "armi nucleari di quarta generazione. Sull' efficiacia delle Minukes e delle armi nucleari di 4a generazione sono stati intervistati l' ex analista del Pentagono ed ora collaboratore del Washington Post William Arkin, Robert Nelson della Federation of American Scientist Prof. alla Princeton University e l' ex ministro dell Energia Atomica Russa Vicktor Nikitovich Mikhailov. L'orologio del Bulletin of Atomic Scientists di Washington continua a ticchettare da oltre sessanta anni, ora piu' lento, ora piu' veloce. Nell'epoca inaugurata dai funghi di Hiroshima e Nagasaki molte volte la mezzanotte e' sembrata imminente. Per fortuna nessuno ha valicato quel confine. Ma quel confine esiste ancora?





Articoli correlati per categorie


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit