Text Size
Domenica, Agosto 09, 2020
Film Streaming Una notte al museo 2

L'enorme ufo avvistato da un astronomo nei pressi di Giove

Il filmato che vi mostriamo oggi, riguarda Giove, il più grande pianeta del nostro sistema solare e un UFO, che sembra muoversi, transitando vicino al gigante gassoso. A catturare le immagini, ...

Presto i droni americani saranno in tutto e per tutto simili a Ufo

Sembrano in tutto e per tutto degli Ufo, con la tipica forma a disco che colpisce l’immaginario collettivo evocando pellicole di fantascienza. Ma l’acronimo, nel loro caso, è quantomeno inappropria...

Il misterioso segnale registrato a 36 Km dalla Terra

Daniel Bowman, studente dell’università del North Carolina, nel corso di un’esercitazione ha intercettato un misterioso suono a circa 36 chilometri dalla superficie terrestre. «Sembra qualcosa...

L'alieno avvistato mentre scendeva da un Ufo in El Dorado in Argentina

Come riferiscono vari quotidiani argentini, tra cui le TV Eju.tv e Notivision,  i residenti del distretto di El Dorado, che si trova vicino alla città di Santa Cruz,  hanno assistito all’atterraggio...

Julia Vorobjova la donna che vede a raggi x

La “donna a raggi X” racconta la sua storia straordinaria. Da 32 anni vede attraverso i corpi delle persone, dopo uno shock provocato da una violenta scossa elettrica che l’ha ridotta in fin di vi...

Costruzioni aliene: gli antichi tubi di Baigong in Cina

All’interno del Monte Baigong, a circa 40 km dalla città di Delingha, nella provincia del Qinghai, Cina, nel 2002 furono trovate tre misteriose cavità piene di quelli che apparivano come tubi dest...

  • L'enorme ufo avvistato da un astronomo nei pressi di Giove


    Publish In: Le Prove
  • Presto i droni americani saranno in tutto e per tutto simili a Ufo


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Il misterioso segnale registrato a 36 Km dalla Terra


    Publish In: Uomini e Misteri
  • L'alieno avvistato mentre scendeva da un Ufo in El Dorado in Argentina


    Publish In: Le Prove
  • Julia Vorobjova la donna che vede a raggi x


    Publish In: Uomini e Misteri
  • Costruzioni aliene: gli antichi tubi di Baigong in Cina


    Publish In: Civiltà Misteriose

Una notte al museo 2


Larry Daley non è più il guardiano del Museo di Storia Naturale, ha fatto fortuna e ora è un giovane imprenditore. Eppure, come all’inizio del film precedente, non è troppo soddisfatto e sente che qualcosa gli manca. Quel qualcosa che trova nelle sue sempre più sporadiche visite al vecchio museo. Ma non è più tempo di statue di cera e plastiche, il Museo di Storia Naturale si sta infatti sbarazzando delle vecchie ricostruzioni come delle piccole miniature. Imballate in casse da viaggio simili alla bara con cui viaggia Nosferatu le vecchie attrazioni sono destinate all’archivio federale dello Smithsonian Museum di washington
Per uno scherzo della solita scimmietta però assieme alle statue viene imballata anche la tavola egizia che ha il potere di animarle e che, portata a washington, darà vita a tutto lo Smithsonian Museum compreso Kahmunrah, fratello di quell’Ahkmenrah combattuto e sconfitto nel primo episodio.
Se il target del primo Una notte al museo era “familliare” qui bisogna abbassare l’età consigliata di almeno un paio d’anni. Shawn Levy (questa volta senza l’aiuto del prodigioso Guillermo Navarro) non devia in nulla rispetto a quello che ci si aspetta da un sequel hollywoodiano, prende cioè gli elementi che si sono rivelati di maggiore successo del primo film orchestrandogli attorno una trama diversa (ma nemmeno troppo), che sfrutti un nuovo scenario e che metta in pratica il motto prettamente statunitense per il quale “the bigger the better”. Più effetti, più creature, più attrazioni, più stanze e via dicendo, che si tradurranno in meno divertimento e più noia.
Anche il percorso del protagonista sarà quello già visto: il personaggio di Larry nonostante l’evoluzione e il successo professionale è allo stesso punto di partenza del primo film, se lì cercava un lavoro per realizzarsi qui non si sente realizzato con il lavoro che ha e la risposta sarà ancora una volta il museo.
A cambiare fortemente è l’impianto pedagogico del film che per larghi tratti di fatto decanta e pubblicizza lo Smithsonian Museum e per altri snocciola nozioni di storia americana. Dati i personaggi storici coinvolti e il target dell’opera è infatti impossibile non considerare come indirettamente (ma anche direttamente) Una notte al museo 2 sbandieri e promuova una determinata visione della storia del proprio paese.
Una visione che inevitabilmente risulta neoconservatrice e per la quale, ad esempio, il generale Custer era sì un po’ cretino (la storia del resto gli ha dato torto) ma in fondo buono, che magnifica i propri presidenti (saranno loro a salvare tutto) e che contrappone i campioni americani (tenendo in seconda linea però donne e neri) a tutto un esercito di cattivi sempre stranieri.

Streaming:
Megavideo
Megaupload
DepositFiles
Youload(file)
Youload(video)
FileClik
MovShare
NetLoad

 


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit