Text Size
Lunedì, Dicembre 11, 2017
Civiltà Misteriose Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni

La mano di Dio

Devo dire che quando ho visto la foto, non volevo crederci. E subito mi è venuta in mente l'immagine del celebre Galactus, il padrone dell'Universo immaginato da Stan Lee nei fumetti di Silver Surfe...

Le esplosioni ultra lunghe del Gamma-ray bursts, l'atmosfera della Luna e i 2 pianeti abitabili scoperti da Kepler

Esplosioni corte, lunghe e ora anche ultra lunghe: si tratta dei Gamma-ray bursts, le emissioni di energia più intense e fulminee dell’Universo. Per dare un’idea: un singolo lampo gamma può spr...

Buchi neri, superstringhe e gravità,l’esplosione in diretta di una stella gigante e la missione Nasa Insight per Marte pronta già nel 2016

Conciliare fisica classica e fisica quantistica partendo dallo spazio. È la proposta di uno studio appena pubblicato su Science, che ha sviluppato una simulazione in grado di dimostrare la natura qu...

La conoscenza quantistica dei pettirossi che sorprende gli scienziati

La capacità degli uccelli di far riferimento al campo magnetico terrestre per orientarsi nelle loro migrazioni ha sempre affascinato naturalisti e fisici. Diversi studi hanno posto in r...

L'agenzia NSA americana declassifica importanti documenti ammettendo il contatto alieno

Un importante   documento è stato rilasciato su Internet dall'agenzia NSA del governo americano. Il documento dichiara che il governo americano ha ammesso che gli alieni sono in comunicazione attrav...

Real mistery: l'immagine di un angelo ripresa nei boschi di Georgia in America

In un bosco di Georgia, in America, una telecamera era stata nascosta per filmare eventuali trasgressori che entravano nella proprietà in quanto il proprietario vedeva delle luci di tanto in tanto n...

  • La mano di Dio


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • Le esplosioni ultra lunghe del Gamma-ray bursts, l'atmosfera della Luna e i 2 pianeti abitabili scoperti da Kepler


    Publish In: News Astronomia
  • Buchi neri, superstringhe e gravità,l’esplosione in diretta di una stella gigante e la missione Nasa Insight per Marte pronta già nel 2016


    Publish In: News Astronomia
  • La conoscenza quantistica dei pettirossi che sorprende gli scienziati


    Publish In: Scienza e Futuro
  • L'agenzia NSA americana declassifica importanti documenti ammettendo il contatto alieno


    Publish In: Le Prove
  • Real mistery: l'immagine di un angelo ripresa nei boschi di Georgia in America


    Publish In: Uomini e Misteri

Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni

Grandi Maestri hanno portato agli uomini la luce della conoscenza fondando un nuovo popolo e costruendo tre grandi città di pietra: Akanis e Akakor Akahim.
I nomi indicano l'ordine della loro costruzione ", aka" significa "fortezza" e "kor", "due". I Akanis prima città, è stata costruita "su una stretta striscia di terra, vicino al paese del Messico, un luogo dove si scontrarono due oceani."
Forse sull''Istmo di Panama? Akahim, la terza città, non è menzionata dalla cronaca prima dell'anno 7315 aC. ma la sua storia è stranamente simile a quella di Akakor. "Queste città sono state tutte distrutte durante la prima Grande Catastrofe, avvenuta tredici anni dopo la partenza degli dèi."
Ma altre città costruite dagli antichi maestri,sopravvissero alla conflagrazione: Salazare, sulle sorgenti del Rio delle Amazzoni, Tiahuanaco, nei pressi del lago Titicaca, e Manoa, nelle alte pianure del sud. Erano per lo più case degli dèi, costituite da templi eretti al loro splendore intorno ad una piramide.
"In queste città sacre", ha detto Tatunca Nara, "ho visto Salazare.Per raggiungerla occorrono otto giorni di viaggio dalla città che i barbari bianchi chiamano Manaus, su un affluente del fiume Grande. I suoi palazzi e i suoi Templi sono sepolti dalla giungla. Solo la cima della Grande Piramide emerge ancora sopra la foresta. "
Città sotterranee nelle Ande?
Non lontano dalla città antica si nascondono ancora una serie di dimore sotterranee. "Ci sono tredici città profonde nelle Ande", dice in sostanza Tatunca Nara.Attraverso gli accessi del Grande Tempio solare di Akakor, ci si affaccia in gallerie profonde che portato a una città sotterranea e in altre città.
Questi tunnel grandi grandi abbastanza per permettere a cinque uomini di camminare affiancati, e così vasti che occorrevano diversi giorni di cammino per collegarsi tra una città all'altra.
Le tredici città sotterranee, quelle di Akakor di Budu, di Kisch, Boda, di Gudi, Tanum, Sanga, di Riono, Kos, Aman, Tat e Sikon, venivano illuminateda una luce artificiale. Solo la città di Mu,la più piccola di tutti, con alte colonne verticali e specchi d'argento di grandi dimensioni, utilizzava la luce naturale del sole. Una complessa rete di tubi portavano l'acqua dalle montagne al centro delle città sepolte.Le gallerie e città sotterranee sono opera di maestri del passato.

blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit