Text Size
Sabato, Ottobre 23, 2021
Civiltà Misteriose Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni

I recenti avvistamenti Ufo in Russia stupiscono gli esperti

Un certo numero di paesi stanno attualmente vivendo avvistamenti UFO a un livello senza precedenti: Uno di questi paesi è la Russia: Decine di avvistamenti si verificano ogni giorno e c'è la testimo...

Dal Voyager al Deep Space One

Il programma Voyager (Voyager in inglese significa Viaggiatore) consistette in due sonde spaziali, la Voyager 1 e la Voyager 2, lanciate nel 1977. Il loro obiettivo era lo studio dei pianeti Giove e S...

Nuove ipotesi sulle comete, la striscia mancante di Giove e i satelliti lanciati dal Giappone

La cometa di Halley forse apparteneva a un’altra stella. E come lei tante altre che pensavamo essere nostre. Lo sostengono dei nuovi risultati, che spiegherebbero perché il nostro sistema solare po...

I tre più strani avvistamenti Ufo di questo mese

Nel video seguente vengono riportati ben tre avvistamenti di Ufo. Il primo è visibile in Google Earth nella costa ovest americana dove un Ufo di forma triangolare sembra spostarsi sottacqua (visibil...

La prova che in passato siamo stati visitati dagli alieni. L'antica città di Ollantaytambo

Ollantaytambo è un sito archeologico Inca che si trova nel Parù meridionale, nella regione di Cusco, ad un’altitudine di 2792 metri sopra il livello del mare. Le rovine dell’antica città giacc...

Illumishare: il futuro dell'interazione secondo Microsoft

Nei cantieri Microsoft sono diverse le idee ancora in fase di elaborazione potenzialmente in grado di rivoluzionare il presente ed il futuro della tecnologia. Tra queste, IllumiShare rappresenta sic...

  • I recenti avvistamenti Ufo in Russia stupiscono gli esperti


    Publish In: Le Prove
  • Dal Voyager al Deep Space One


    Publish In: Tecnologia Spaziale
  • Nuove ipotesi sulle comete, la striscia mancante di Giove e i satelliti lanciati dal Giappone


    Publish In: News Astronomia
  • I tre più strani avvistamenti Ufo di questo mese


    Publish In: Le Prove
  • La prova che in passato siamo stati visitati dagli alieni. L'antica città di Ollantaytambo


    Publish In: Oopart Archeomisteri
  • Illumishare: il futuro dell'interazione secondo Microsoft


    Publish In: Scienza e Futuro

Akakor. Mito e leggenda di un antico popolo sotterraneo del Rio delle Amazzoni

Grandi Maestri hanno portato agli uomini la luce della conoscenza fondando un nuovo popolo e costruendo tre grandi città di pietra: Akanis e Akakor Akahim.
I nomi indicano l'ordine della loro costruzione ", aka" significa "fortezza" e "kor", "due". I Akanis prima città, è stata costruita "su una stretta striscia di terra, vicino al paese del Messico, un luogo dove si scontrarono due oceani."
Forse sull''Istmo di Panama? Akahim, la terza città, non è menzionata dalla cronaca prima dell'anno 7315 aC. ma la sua storia è stranamente simile a quella di Akakor. "Queste città sono state tutte distrutte durante la prima Grande Catastrofe, avvenuta tredici anni dopo la partenza degli dèi."
Ma altre città costruite dagli antichi maestri,sopravvissero alla conflagrazione: Salazare, sulle sorgenti del Rio delle Amazzoni, Tiahuanaco, nei pressi del lago Titicaca, e Manoa, nelle alte pianure del sud. Erano per lo più case degli dèi, costituite da templi eretti al loro splendore intorno ad una piramide.
"In queste città sacre", ha detto Tatunca Nara, "ho visto Salazare.Per raggiungerla occorrono otto giorni di viaggio dalla città che i barbari bianchi chiamano Manaus, su un affluente del fiume Grande. I suoi palazzi e i suoi Templi sono sepolti dalla giungla. Solo la cima della Grande Piramide emerge ancora sopra la foresta. "
Città sotterranee nelle Ande?
Non lontano dalla città antica si nascondono ancora una serie di dimore sotterranee. "Ci sono tredici città profonde nelle Ande", dice in sostanza Tatunca Nara.Attraverso gli accessi del Grande Tempio solare di Akakor, ci si affaccia in gallerie profonde che portato a una città sotterranea e in altre città.
Questi tunnel grandi grandi abbastanza per permettere a cinque uomini di camminare affiancati, e così vasti che occorrevano diversi giorni di cammino per collegarsi tra una città all'altra.
Le tredici città sotterranee, quelle di Akakor di Budu, di Kisch, Boda, di Gudi, Tanum, Sanga, di Riono, Kos, Aman, Tat e Sikon, venivano illuminateda una luce artificiale. Solo la città di Mu,la più piccola di tutti, con alte colonne verticali e specchi d'argento di grandi dimensioni, utilizzava la luce naturale del sole. Una complessa rete di tubi portavano l'acqua dalle montagne al centro delle città sepolte.Le gallerie e città sotterranee sono opera di maestri del passato.

blog comments powered by Disqus

Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit