Text Size
Mercoledì, Giugno 28, 2017
Cartoni Animati Bakemonogatari [JAP sub ITA]

Junker, il presidente della commissione europea, parla di alieni in commissione

Immaginate se un qualsiasi deputato 5 Stelle,  avesse dichiarato che lui parla regolarmente “con i dirigenti di altri pianeti”, beh…si sarebbe scatenato il finimondo, gli avrebbero dato dell’ubriaco...

Verso il controllo della mente: creati e impiantati i primi ricordi artificiali ed il mimetismo fotonico dei camaleonti

Durante il sonno è possibile creare ricordi artificiali, utilizzando una stimolazione transcranica di alcune aree cerebrali in una particolare fase di attività dell'ippocampo: lo ha dimostrato uno s...

Lo strano sibilo che protegge gli astronauti

Un segnale elettromagnetico naturale che avvolge la Terra deflette gli elettroni ad alta energia: se non ci fosse, astronauti e sarelliti verrebbero bombardati da una corrente letale. Ora un gruppo di...

La strada magica che sembra sfidare le leggi della fisica

Qualcuno lo definisce addirittura un fenomeno che ha a che fare col paranormale, i più razionali parlano di un semplice effetto ottico. Di certo come tutte le cose avvolte in un'aura di mistero st...

La pelle artificiale superelastica per i futuri robot

SI ILLUMINA e cambia colore se viene sfiorata, è elastica al punto che riesce ad allungarsi fino al 500%, percepisce il tatto e la pressione: è la pelle hi-tech che si ispira al polpo e che in fu...

Machu Picchu e i suoi 10 segreti

Dopo aver letto le cronache del 16° e del 17° secolo che parlavano di città inca mai scoperte dai conquistadores spagnoli, dopo aver studiato le leggende locali, le vicende storiche e le caratteri...

  • Junker, il presidente della commissione europea, parla di alieni in commissione


    Publish In: Le Prove
  • Verso il controllo della mente: creati e impiantati i primi ricordi artificiali ed il mimetismo fotonico dei camaleonti


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Lo strano sibilo che protegge gli astronauti


    Publish In: L'Universo e il Sistema Solare
  • La strada magica che sembra sfidare le leggi della fisica


    Publish In: Uomini e Misteri
  • La pelle artificiale superelastica per i futuri robot


    Publish In: Scienza e Futuro
  • Machu Picchu e i suoi 10 segreti


    Publish In: Uomini e Misteri

Bakemonogatari [JAP sub ITA]





Koyomi Araragi è un adolescente con un carattere decisamente singolare che ha vissuto la curiosa esperienza di tornare umano dopo essere stato per breve tempo vampiro. A “salvarlo” da questa “disgrazia” è stato Meme Oshino, una specie di santone mezzo schizzato che indossa una stravagante camicia hawaiana e porta un gagliardo pizzetto e un taglio di capelli (?!) decisamente bizzarro. Assieme a loro assisteremo alle vicende surreali di cinque ragazze, a partire dalla lunatica e scontrosissima Hitagi Senjougahara, tutte alle prese con eventi soprannaturali che hanno in un certo senso sconvolto la loro vita. In questo scenario di assoluta follia, partorito dalla mente insana di Nishio Ishin (autentico maestro in giochi di parole, citazioni o riferimenti ad altri anime ed ironia sottile e velata), alla sapiente mano dello studio SHAFT si aggiunge la regia di Akiyuki Shinbou e il tutto si traduce in un’opera quasi kafkiana che mette a fuoco la psiche dei personaggi e, esplorando i recessi più profondi e nascosti della loro memoria e della loro mente, mette a nudo i “mostri” nati e cresciuti in conseguenza a determinate “cause”.



01 - Hitagi Crab, Parte Prima Link alternativo *





02 - Hitagi Crab, Parte Seconda Link alternativo *





03 - Mayoi la Lumaca, Parte Prima Link alternativo *





04 - Mayoi la Lumaca, Parte Seconda Link alternativo *



  • [*:3rop487h]Minuto 00:07 – Oshino dice una serie di frasi: “Si usa il kanji di "mucca" per scrivere "lumaca",
    no?”; “Se prendi il primo kanji di "vortice", sostituisci il radicale di "acqua" con quello di "insetto"
    ed infine aggiungi "mucca", ecco che ottieni "lumaca".”.
    Il kanji ?? (Lumaca) si scrive con due kanji, il primo è ricavato sostituendo al primo kanji di ?
    ?? (Vortice) il radicale di acqua (che sono quei tre trattini a sinistra) con il kanji di ?(Insetto),
    ottenendo questo risultato ?, mentre il secondo è il Kanji ? (mucca).
    Minuto 03:54 – Mayoi dice una serie di frasi: “Sei cattivo! Lo dirò alla PTA!”; “La TPA è
    un'organizzazione molto potente!”.
    A prima vista, mentre il video scorre è molto facile non accorgersene, ma riascoltando meglio la
    frase noterete come ancora una volta Mayoi sbaglia la pronuncia di un nome.
    [*:3rop487h]Minuto 04:17 – Hitagi dice una serie di frasi: “PTA sta per "Parent Teacher Association".”;
    “Ovvero un'associazione di genitori ed insegnanti.”; “Ed è anche l'acronimo di angioplastica
    transluminale percutanea, in campo medico.”.
    L’angioplastica transluminale percutanea (da PTA, Percutaneous Transluminal Angioplasty) è
    una tecnica utilizzata in chirurgia vascolare finalizzata a ripristinare la normale emodinamica di un
    vaso sanguigno. Consiste nell’introduzione guidata di un catetere con un palloncino ad una
    estremità in un’arteria di partenza (ad es. del braccio o dell’inguine) al fine di dilatare un segmento
    di un vaso, in modo da evitarne l’occlusione. L’intervento è di ridotta invasività e registra
    generalmente buoni risultati anche a lungo termine.
    [*:3rop487h]Minuto 04:40 – Hitagi dice una serie di frasi: “Sei tu ad essere un ignorante ed un incapace,
    Araragi-kun.“; “Allora diciamo che sei un infelice, invece.”.
    Anche se molto fine, Hitagi fa un gioco di parole, infatti prima dice a Koyomi di essere Hisai
    (Incapace), poi una volta che lui protesta cambia leggermente la parola che diventa Hisan (Infelice).
    [*:3rop487h]Minuto 06:18 – Mayoi dice la seguente frase: “A quell'indirizzo vive una persona di nome
    Tsunade-san.”.
    In questa occasione e anche più avanti nel corso della puntata, Tsunade verrà nominata varie volte,
    per scoprire infine che è la madre di Mayoi. Non è una coincidenza che la nostra “lumaca” Mayoi
    abbia una madre con tale nome, infatti questa è una citazione da “Jiraiya Goketsu Monogatari” (“Il
    racconto di Jiraiya il galante”). In questo racconto tradizionale Jiraiya, il protagonista, s’innamora e
    sposa un bellissima e giovane donna esperta nell’arte magica delle lumache che risponde al nome di
    Tsunade.
    Chi segue il famosissimo Manga/Anime di Naruto non avrà certo fatto fatica a ricollegare il tutto,
    infatti la vicenda narrata nel racconto viene rielaborata ed adattata al titolo in questione.
    Come al solito ecco i link a Wikipedia: Jiraiya Goketsu Monogatari ; Tsunade (Naruto)
    Minuto 06:59 – Mayoi dice una serie di frasi: “Se si parla di touring ci si riferisce alle moto, no?”;
    “Preferirei avere una macchina.”; “Davvero? Però in quel caso si tratterebbe di fouring, giusto?”.
    Mayoi fraintende il significato della parola inglese touring utilizzata da Koyomi pensando che il
    “tou” iniziale (che in giapponese si pronuncia come la parola inglese two, che vuol dire “due”) sia
    non parte della parola “tour”, bensì significhi proprio due, e perciò associa il termine con i mezzi a
    due ruote: di conseguenza per definire l’analogo termine per le automobili, mezzi a quattro ruote,
    seguendo la logica della sua costruzione fantasiosa parla di fouring.
    Minuto 08:08 – Mayoi dice la seguente frase: “di': "Basugasubakuhatsu" tre volte di seguito, per
    favore.”
    Basugasubakuhatsu (??????) è un famoso scioglilingua giapponese, il cui significato,
    all’incirca, è: “C’è stata un’esplosione di gas sull’autobus!”
    [*:3rop487h]Minuto 08:26 – Koyomi dice la seguente frase: “Il Baku?”.
    Il Baku (?) è uno yokai, una creatura leggendaria della mitologia giapponese, originaria della
    mitologia cinese. È considerato una creatura benigna, a cui in Cina si attribuisce la capacità di
    allontanare il male, ma è soprattutto conosciuto per la sua capacità di divorare gli incubi degli esseri
    umani e la sfortuna che li accompagna. In alcune zone è d'uso che una persona che si risveglia da un
    incubo reciti tre volte la frase "cedo il mio sogno al baku perché lo mangi", o varianti della frase. Le
    immagini della creatura (o il suo ideogramma) erano considerate ornamenti di buon auspicio per gli
    arredamenti delle camere da letto, e anticamente venivano cuciti in oro sui cuscini delle famiglie
    nobili.
    Il baku è anche considerato capace di divorare gli spiriti cattivi che causano le epidemie, e dormire
    sulla sua pelliccia preverrebbe le malattie e la malasorte.
    Ecco l’articolo su Wikipedia: Baku
    Esiste anche un Pokémon ispirato al Baku: Drowzee (#096).
    [*:3rop487h]Minuto 15:28 – Hanekawa dice la seguente frase: “Hachikuji, eh? È una parola frequentemente
    usata nella regione del Kansai.”.
    Il Kansai è una regione che si trova nella zona centrale dell'isola principale del Giappone, l’Honsh?.
    Ecco l’articolo su Wikipedia (EN): Kansai
    [*:3rop487h]Minuto 15:32 – Hanekawa dice la seguente frase: “E sono quasi certa che sia un tempio presente ne
    "I racconti di Shinonome"...”.
    “I racconti di Shinonome” è un romanzo di 289 pagine pubblicato nel Settembre del 1978 da un
    certo Hideharu Sonda. La cosa incredibile è che online non si trovano informazioni riguardo il libro
    e l’autore, però è possibile acquistarlo, anche se non se n’è mai vista la copertina. Abbiamo validi
    motivi per credere che sia tutta un invenzione di NISIOISIN (autore della novel di Bakemonogatari).
    Vi riportiamo comunque il link per comprare il libro, nel caso avvisateci del suo contenuto!
    Shinonome Monogatari
    [*:3rop487h]Minuto 17:25 – Koyomi dice la seguente frase: “Riesci a fantasticare su queste cose persino meglio
    di una fangirl yaoi.”.
    FANGIRL: Termine dai toni dispregiativi, viene usato non solo in campo nipponico ma su larga
    scala e indica un fan o un supporter di sesso femminile che indirizza la propria ossessione ostinata
    verso personaggi di pura finzione (vedasi personaggi di anime/manga, videogiochi), attori, cantanti.
    Una "Yaoi Fangirl" è quindi una ragazza ossessionata dal genere "Yaoi" e da tutte le implicazioni
    del genere, siano esse coppie Yaoi o situazioni o stereotipi.
    Per spiegarne meglio la mentalità, facciamo un esempio:
    Ragazzo A: Ehi, B! Pranziamo insieme al solito posto?
    Ragazzo B: Uhm.. Ma sì, perchè no!
    Fangirl Yaoi: YAOI DETECTED!
    In questo caso, nella mente Fangirlistica di qualsiasi ragazza Fangirl, si attivano certi meccanismi
    fisico-chimici che la portan a pensare che "Ragazzo A" (nome fittizio 1) è il tipico "Seme" allegrotto
    e spensierato, mentre "Ragazzo B" (nome fittizio 2) è l'altrettanto tipico "Uke" remissivo.
    YAOI: Termine di origine giapponese col quale viene erroneamente indicata un genere di opera
    incentrata su personaggi esclusivamente maschili ed a tematiche omosessuali.
    L'esatto termine per indicare l'intero genere è in realtà "BL", acronimo di "Boys' Love", entrato in
    uso solo in tempi recenti e che si divide poi in varie sotto-categorie; le principali sono "Shounen-
    Ai" (dove "Shounen" significa "Ragazzo" ed "Ai" significa "Amore"), riferito ad opere in cui non è
    presente l'atto sessuale e in cui si fa particolare attenzione ai sentimenti, e "Yaoi" (acronimo di
    "YAmanashi, Ochinashi, Iminashi", in Italiano "nessun climax, nessuna trama, nessun significato"),
    opere in cui l'atto sessuale è esplicito.
    Particolare attenzione in questa nota meritano i termini "Uke" e "Seme", propri del genere Yaoi.
    "Uke" è la contrazione del verbo giapponese "ukeru", "accettare" ed indica il personaggio passivo;
    "Seme" è invece la contrazione del verbo "semeru", in Italiano "attaccare", ed indica appunto il
    personaggio attivo all'interno della coppia Yaoi.
    Per concludere, inizialmente il termine "Yaoi" era usato in riferimento alle sole Doujinshi; in
    seguito si è poi esteso anche in riferimento a videogiochi, anime e manga.
    [*:3rop487h]Minuto 21:17 – Oshino dice una serie di frasi: ..."gli 88 templi dello Shikoku" e "i 33 templi del
    Saigoku"?"; “Bene. Anche quello conosciuto come "Hachikuji" ne fa parte.”; “Se ci pensi, però,
    "Hachi-kyuu" si può pronunciare "Yaku",”.
    Gli 88 templi dello Shikoku e i 33 templi del Saigoku sono appunto dei templi, i primi sparsi
    sull’isola Shikoku, i secondi nella regione del Kansai e sono meta di pellegrinaggio. In origine i
    templi dovevano essere 89, ma hanno preferito ridurre il numero per superstizione, infatti 89 in
    giapponese può essere letto “Yaku” che significa “Disgrazia”.
    Per avere più informazioni sui pellegrinaggi o sulle zone, ecco a voi i link Wikipedia:
    Pellegrinaggio del Kansai Kannon (EN); Pellegrinaggio di Shikoku .



05 - Mayoi la Lumaca, Parte Terza Link alternativo *





06 - Suruga Monkey, Parte Prima Link alternativo *



07 - Suruga Monkey, Parte Seconda Link alternativo *



08 - Suruga Monkey, Parte Terza Link alternativo *



09 - Nadeko Snake, parte prima

10 - Nadeko Snake, parte seconda

11 - Tsubasa Cat, Parte Prima

12 - Tsubasa Cat, Parte Seconda


Secondo te prima della nostra c'è stata un altra civiltà?

Wikipedia Affiliate Button
jeux gratuit